Iscrizioni scuola primaria 2020/21, domande dal 7 al 31 gennaio. Istruzione parentale e scuole non statali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Pubblicata la circolare sulle iscrizioni a.s. 2020/21. Scuola primaria: chi deve e chi può iscriversi. Tutte le info.

Iscrizioni a.s. 2020/21, domande dal 7 al 31 gennaio. Circolare Miur

Tempistica

Le domande di iscrizione vanno presentate dal 7 al 31 gennaio 2020.

Nel caso delle iscrizioni online, i genitori possono procedere alla registrazione sul sito dedicato dalle 9:00 del 27 dicembre 2019.

Iscrizioni online e cartacee

Saranno effettuate online le iscrizioni:

  • per le classi iniziali della scuola primaria;
  • per le classi iniziali della scuola secondaria di primo e secondo grado;
  • ai percorsi di istruzione e formazione professionale, erogati dagli istituti professionali nonché dai centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni che, su base volontaria, aderiscono alla procedura online;
  • per le classi iniziali delle scuole paritarie che hanno aderito facoltativamente alla procedura telematica.

Saranno effettuate in modalità cartacea le iscrizioni:

  • alle sezioni delle scuole dell’infanzia;
  • alle scuole della Valle d’Aosta e delle province di Trento e Bolzano;
  • alle classi terze dei licei artistici e degli istituti tecnici;
  • al percorso di specializzazione per “Enotecnico” degli istituti tecnici del settore tecnologico a indirizzo “Agraria, agroalimentare e agroindustria”, articolazione “Viticoltura ed enologia”;
  • ai percorsi di istruzione per gli adulti, ivi compresi quelli attivati presso gli istituti di prevenzione e pena;
  • agli alunni/studenti in fase di preadozione, per i quali l’iscrizione viene effettuata dalla famiglia affidataria direttamente presso l’istituzione scolastica prescelta.

Domande scuola primaria

Le domande di iscrizione, come detto sopra, vanno presentate in modalità online, previa registrazione (o tramite identità digitale SPID).

I genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale:

  • devono iscrivere alla prima classe della scuola primaria i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2020;
  • possono iscrivere alla predetta classe i bambini che compiono sei anni di età dopo il 31 dicembre 2020 ed entro ii 30 aprile 2021. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla prima classe della scuola primaria di bambini che compiono i sei anni di età successivamente
    al 30 aprile 2021.

Nella domanda è possibile indicare, oltre alla prima scuola scelta, altre due scuole; ciò in riferimento al fatto che, in caso di eccedenza di domande, quelle non accolte vanno indirizzate verso altri istituti.

L’accoglimento della domanda, da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo on line, rende inefficaci le altre opzioni.

Orario settimanale scuola primaria

All’atto dell’iscrizione, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale scelgono l’articolazione dell’orario settimanale che è così strutturato: 24 ore; 27 ore; fino a 30 ore; 40 ore (tempo pieno).

L’accoglimento delle opzioni:

  • di 24 ore settimanali si rende possibile solo in presenza di un numero di domande che consenta la formazione di una classe;
  • fino a 30 ore settimanali o per il tempo pieno è subordinato alla esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi (come il servizio mensa).

Evidenziamo che, ai fini dell’accoglimento delle richieste di articolazione dell’orario settimanale, vanno applicati i criteri di precedenza deliberati dal Consiglio di istituto.

Istruzione parentale

Per avvalersi dell’istruzione parentale, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale devono presentare preventiva comunicazione alla scuola primaria del territorio di residenza, dimostrando di possedere le competenze tecniche e i mezzi materiali per provvedere all’istruzione dell’alunno.

Il dirigente scolastico, preso atto della volontà dei genitori, comunica agli stessi che, annualmente, l’alunno dovrà sostenere il prescritto esame di idoneità entro il 30 giugno, ai sensi dell’articolo 23 del D.lgs. n. 62/2017.

Le domande di iscrizione all’esame di idoneità dovranno pervenire alle istituzioni scolastiche entro il 30 aprile dell’anno di riferimento.

Frequenza scuola primaria non statale non paritaria

In caso di frequenza di una scuola primaria non statale non paritaria iscritta negli albi regionali, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale degli alunni sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza.

Ai fini dell’ammissione al successivo grado di istruzione, gli alunni in questione sono tenuti a sostenere l’esame di idoneità al termine del quinto anno di scuola primaria, in qualità di candidati privatisti presso una scuola statale o paritaria.

Sostengono inoltre l’esame di idoneità nel caso in cui richiedano l’iscrizione in una scuola statale o paritaria.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione