Iscrizioni scuola 2023/24: domande in scadenza alle 20 di oggi 30 gennaio. Cosa sapere [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Ultime ore per presentare domande di iscrizione all’anno scolastico 2023/24. Le istanze sono compilabili fino alle ore 20 di oggi 30 gennaio 2023. Le iscrizioni, tranne alcuni casi tra cui la scuola dell’infanzia, si effettuano online sul sito ministeriale.

Le date variano in:

  • Valle d’Aosta: le iscrizioni sono aperte dalle 9 del 9 gennaio alle 20 del 3 febbraio 2023;
  • Trentino, con la particolarità del calendario di 11 mesi, le iscrizioni alla scuola dell’infanzia si aprono il 12 gennaio e si chiudono il 31 gennaio; 
  • Bolzano le iscrizioni alla scuola dell’infanzia si aprono il 9 gennaio e si chiudono il 17 gennaio, mentre alla scuola primaria si chiudono il 24 gennaio.

Iscrizione/domanda

La domanda si compila accedendo alla sezione del Ministero

L’istanza si articola in quattro sezioni:

  • Dati alunno: inserire i dati anagrafici e di residenza.
  • Dati famiglia: confermare e/o integrare alcune informazioni (telefono, email, residenza e domicilio) di chi sta presentando la domanda (genitore o chi esercita la potestà genitoriale), sulla scelta dell’insegnamento della religione cattolica e sui dati relativi a eventuali disabilità.
  • Dati scuola: scegliere, in ordine di priorità, le scuole o i centri di formazione professionale (CFP) a cui indirizzare la domanda indicando il loro codice identificativo. È richiesto, ma non obbligatorio, il codice meccanografico della Scuola di provenienza.
  • Conclusione: inoltro della domanda. Bisogna visualizzarne l’anteprima per verificare la correttezza dei dati inseriti.

E’ disponibile una mini guida del Ministero che spiega come compilare e inoltrare la domanda e un video tutorial.

Per abilitarsi al servizio è necessario essere in possesso di un’identità digitale SPID, CIE o eIDAS, ed entrare nell’applicazione cliccando sul pulsante in alto a destra “Accedi al servizio”.

Al primo accesso, l’applicazione chiede di confermare o integrare i dati di abilitazione al servizio. Una volta inseriti e confermati i dati si può procedere con l’iscrizione.

Per completare la domanda di iscrizione occorre conoscere il codice meccanografico della scuola.

Per seguire l’iter della domanda, sono utili il video tutorial e le FAQ ministeriali.

Una domanda già inoltrata non può essere modificata. Per modificarla occorre che la scuola a cui è stata inviata la restituisca alla famiglia mettendola a disposizione sul portale “Iscrizioni on line”.

Scuola infanzia

La domanda è cartacea.  Modello disposto dal Ministero, ma può variare in base alla scuola.

La scuola dell’infanzia accoglie bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni compiuti entro il 31 dicembre dell’anno scolastico di riferimento (per l’anno scolastico 2023/2024 entro il 31 dicembre 2023). Possono essere iscritti anche i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2024.

Approfondisci su iscrizioni scuola infanzia.

Scuola primaria

Le iscrizioni si effettuano online.

A iscrivere i bambini alla prima classe della scuola primaria sono i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale, che:

  • iscrivono alla prima classe della scuola primaria i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2023;
  • possono iscrivere i bambini che compiono sei anni di età dopo il 31 dicembre 2023 ed entro il 30 aprile 2024. Non è consentita in alcun caso, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla prima classe della scuola primaria di bambini che compiono i sei anni di età successivamente al 30 aprile 2024.

Al momento dell’iscrizione bisogna tenere presente che dal prossimo anno si svolgerà l’educazione motoria dalla quarta classe. Approfondisci

E’ prevista la possibilità di intrattenimento per un anno alla scuola dell’infanzia. Approfondisci

Scuola secondaria di primo grado

Anche le iscrizioni alla classe prima delle medie si effettuano online.

Dal 2023 verranno attivati i nuovi percorsi a indirizzo musicale, opzione, se desiderata, da selezionare in fase di iscrizione. Approfondisci

Scuola secondaria di secondo grado

La domanda di iscrizione alla prima classe di un istituto di istruzione secondaria di secondo grado è presentata a una sola scuola, ed è possibile indicare, in subordine, fino a un massimo di altre due scuole. L’ultima scuola che tratta la domanda di iscrizione, qualora sia impossibilitata ad accoglierla in quanto eccedente rispetto ai posti rimasti disponibili, è tenuta ad affiancare la famiglia nell’individuazione di una diversa istituzione scolastica idonea e ad accertarsi che il procedimento si concluda con l’effettiva iscrizione dell’alunno/studente. Approfondisci

In caso di domande in eccedenza vanno inoltre considerati i criteri di precedenza adottati.

L’elenco degli indirizzi percorsi di studio è disponibile negli allegati: ALL 1_LICEI ALL 2_TECNICI ALL 3_PROFESSIONALI

Le iscrizioni si effettuano online ed è possibile richiedere la carta dello studente IoStudio. Approfondisci

Approfondisci su percorsi quadriennali e istituti professionali con 11 indirizzi.

Alunni con DSA e disabilità

Alunni con DSA

Le iscrizioni di alunni/studenti con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità online, sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della relativa diagnosi, rilasciata ai sensi della legge 8 ottobre 2010, n. 170 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni. Approfondisci

Alunni con disabilità

Le iscrizioni di alunni/studenti con disabilità, effettuate nella modalità online, sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale. Il profilo di funzionamento è trasmesso alla scuola dalla famiglia subito dopo la sua predisposizione. Approfondisci

Alunni stranieri

Le procedure sono le stesse per gli studenti con cittadinanza italiana. I genitori o coloro che esercitano la responsabilità genitoriale di cittadinanza non italiana privi di codice fiscale possono recarsi presso l’istituzione scolastica prescelta al fine di effettuare l’iscrizione attraverso il riconoscimento in presenza con i documenti identificativi in loro possesso. Approfondisci

Istruzione parentale e obbligo scolastico

Al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale che intendano avvalersi dell’istruzione parentale effettuano una comunicazione preventiva direttamente al dirigente scolastico della scuola del territorio di residenza, dichiarando di possedere la capacità tecnica o economica per provvedere all’istruzione dell’alunno. La comunicazione viene presentata in modalità cartacea entro il 30 gennaio 2023. Approfondisci

Casi di adozione e genitori separati

Le sezioni e le classi possono accogliere, e quindi includere, in qualsiasi momento dell’anno scolastico, allievi in affido familiare, in affido etero-familiare, in affido o adozione a rischio giuridico, in affido preadottivo e, infine, con pregresso adottivo. Approfondisci

In caso di genitori separati, relativamente alla domanda le decisioni di maggiore interesse per i figli, come quelle relative all’istruzione e all’educazione, devono essere sempre condivise dai genitori. Approfondisci

Obbligo vaccinale

Il DL n. 73/2017, convertito in legge n. 119/2017 ha introdotto l’obbligo vaccinale (relativo ad alcune vaccinazioni) per i minori di età compresa tra zero e sedici anni e per tutti i minori stranieri non accompagnati. Cosa devono fare le scuole, le ASL e le famiglie.

Iscrizioni d’ufficio

Sono effettuate d’ufficio le iscrizioni:

  1. relative agli alunni/studenti ripetenti la classe prima delle scuole di ogni grado
  2. alle classi successive alla prima, ad eccezione delle iscrizioni alla classe terza del liceo artistico o di uno degli indirizzi dell’istruzione tecnica

Iscrizioni a.s. 2023/24, ecco quali avvengono d’ufficio. Previste anche per l’infanzia?

Tasse scolastiche/esonero

Le tasse scolastiche sono dovute solo per la frequenza del quarto e del quinto anno degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. Vai agli importi

Ai sensi del Decreto legislativo 16 Aprile 1994, n. 297, art. 200, l’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche può essere consentito per merito, per motivi economici e per appartenenza a speciali categorie di beneficiari.

Scelta religione cattolica

Al momento dell’iscrizione è possibile scegliere se avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica. Approfondisci.

Chi non si avvale dell’insegnamento può scegliere le attività alternative dal 31 maggio al 30 maggio tramite modulo C. La scelta è valida per l’intero anno scolastico cui si riferisce.

Trasferimenti

Effettuata l’iscrizione, è possibile che la stessa venga “trasferita”, ossia i genitori possono decidere di far cambiare scuola al proprio figlio/a, modificando la scelta compiuta durante il periodo di presentazione delle istanze (9-30 gennaio 2023). Approfondisci

NOTA Ministero 33071

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro