Iscrizioni online al via, ma ancora indeciso 1 studente su 3

di Lalla
ipsef

inviato da skuola.net – Ancora elevata la percentuale degli indecisi a un mese dalla chiusura delle iscrizioni. Degli indecisi, 3 su 4 si orientano comunque verso un liceo che si conferma essere l’indirizzo preferito da chi è in dubbio.

inviato da skuola.net – Ancora elevata la percentuale degli indecisi a un mese dalla chiusura delle iscrizioni. Degli indecisi, 3 su 4 si orientano comunque verso un liceo che si conferma essere l’indirizzo preferito da chi è in dubbio.

Bocciate le attività di orientamento a scuola. Questi alcuni dei risultati di un’indagine realizzata dal portale Skuola.net, che verrà approfondita nello speciale di Radio24 in onda dalle 22 di questa sera.

Ancora alto il numero di indecisi sulla scuola superiore da frequentare l’anno prossimo. Nonostante oggi partano ufficialmente le iscrizioni online, 1 studente su 3 ancora non sa quale indirizzo scolastico scegliere. Di loro 3 su 4 sono comunque indirizzati verso il liceo che sembra confermarsi come la scuola scelta da chi è ancora in dubbio. Bocciate le attività di orientamento a scuola: 1 ragazzo su 5 afferma di non averne tratto giovamento e peggio ancora 1 su 4 nemmeno le ha svolte. È quanto emerso da un’indagine del portale Skuola.net che verrà approfondita questa sera nello speciale Quale scuola scegliere, in onda su Radio24 dalle ore 22.

A inizio Gennaio Skuola.net aveva effettuato una rilevazione analoga, scoprendo che gli studenti ancora indecisi erano la maggioranza, ovvero quasi il 60%. A un mese di distanza la situazione è cambiata, diminuendo fino al 30%, ma restano comunque troppi. Il liceo resta il preferito dal 70% degli studenti, e addirittura è la scelta verso la quale si orienta anche 1 indeciso su 4. Confermata, quindi, l’inclinazione in base alla quale questo sarebbe l’indirizzo scelto quando si è ancora in dubbio. Si orienta verso un indirizzo tecnico – professionale solo il 30% dei ragazzi, tendenza che si conferma ogni anno per essere poi smentita dopo le iscrizioni, quando si registra un sostanziale equilibro tra chi sceglie il liceo e chi un percorso di istruzione tecnica – professionale.

Motivo di tutta questa indecisione negli studenti di terza media potrebbero essere le attività di orientamento scolastiche, ritenute inutili da circa il 20% degli studenti. E se queste non sono state bocciate dai ragazzi è perché il più delle volte erano completamente assenti, stando a quanto afferma 1 su 4.

Ma come si stanno approcciando i ragazzi alla scelta della loro scuola superiore? 1 su 4 non bene a giudicare dal fatto che afferma di provare paura ed ansia, mentre gli altri si dividono equamente tra curiosità e serenità. Complici di questi sentimenti positivi potrebbero essere i genitori che incoraggiano oltre il 60% dei ragazzi a fare quello che desidera lasciandolo libero di scegliere. Anche gli insegnanti sembrano cavarsela bene nel far vivere ai loro studenti la scelta delle superiori nel migliore dei modi. Infatti, 1 su 2 incoraggia i ragazzi a seguire le loro passioni e abilità.

Per 3 studenti di terza media su 5, la scuola migliore è quella dove sistudiano le materie che piacciono di più, anche se nella decisione finale le possibilità di trovare un lavoro sono quelle che influenzano in maniera primaria il 25% dei ragazzi.

Infografica

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare