Iscrizioni on-line, il ministero chiarisce

di redazione
ipsef

red – Ieri si è tenuto un incontro tra il ministero le organizzazioni sindacali, durante il quale si è discusso delle iscrizioni on line. È stato chiarito che sarà garantito il doppio canale, quindi le iscrizioni potranno avvenire attraverso il tradizionale modello cartaceo o tramite piattaforma online fornita dal ministero.

red – Ieri si è tenuto un incontro tra il ministero le organizzazioni sindacali, durante il quale si è discusso delle iscrizioni on line. È stato chiarito che sarà garantito il doppio canale, quindi le iscrizioni potranno avvenire attraverso il tradizionale modello cartaceo o tramite piattaforma online fornita dal ministero.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto "scuola in chiaro"; così, dal 12 gennaio, per le famiglie sarà possibile iscrivere i propri figli nelle scuole attraverso una piattaforma sul sito del ministero.

Si tratta, chiaramente, di una sperimentazione ancora a livello embrionale dal momento che pone degli elementi di criticità al momento difficilmente superabili. Difatti le scuole adattano i modelli di iscrizione forniti MIUR sulla base della propria offerta formativa. Di conseguenza non sarà possibile utilizzare il format standard che sarà predisposto dal ministero, le famiglie dovranno scaricare il modello messo a disposizione delle scuole compilarlo ed inviarlo tramite fax, e-mail oppure consegnarlo a mano.

Una procedura che il sindacato FLCGIL, nel suo resoconto, ha definito "piuttosto farraginosa". Particolari chiarimenti saranno contenuti in un’apposita nota del ministero che sarà pubblicata nei prossimi giorni.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione