Iscrizioni e obbligo vaccinale a.s. 2018/19, ipotesi proroga scadenza 10 luglio per consegna documentazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il decreto legge n. 73/2017, convertito con modificazioni in legge n. 119/2017, com’è noto, ha introdotto l’obbligo vaccinale per i minori da 0 a 16 anni, compresi i minori stranieri non accompagnati.

Per l’anno scolastico 2018/19, il Miur ha pubblicato la circolare n. 14659 del 13/11/2017, in cui sono fornite indicazioni in merito all’obbligo vaccinale e alle due procedure previste: quella semplificata, nelle regioni in cui è stata già istituita l’anagrafe vaccinale; quella “ordinaria”, nelle regioni in cui la predetta anagrafe non è stata istituita.

Procedura Regioni in cui non è stata istituita l’anagrafe vaccinale

Al momento dell’iscrizione il dirigente chiede ai genitori o ai tutori o ai soggetti affidatari, ai fini dell’assolvimento dell’obbligo vaccinale, la documentazione attestante una delle seguenti condizioni:

  • l’avvenuta vaccinazione;
  • l’esonero (per chi si è immunizzato naturalmente);
  • l’omissione o il differimento (per chi si trova in particolari condizioni cliniche);
  • la presentazione della copia della richiesta di vaccinazione all’azienda sanitaria locale territorialmente competente (che deve provvedere alla vaccinazione entro la fine dell’anno scolastico).

La documentazione può essere sostituita da una dichiarazione resa ai sensi del DPR n. 445/2000 e poi presentata entro il 10 luglio. Nei casi in cui la procedura di iscrizione avvenga d’ufficio, la documentazione va sempre presentata entro il 10 luglio, ma senza preventiva presentazione della dichiarazione.

Possibile proroga data 10 luglio 2018

Il 10 luglio 2018, dunque, è il termine ultimo entro cui i genitori, che hanno presentato  un’auto dichiarazione al momento dell’iscrizione, devono presentare la  suddetta documentazione.

Il Governo, come riferisce l’Ansa, starebbe vagliando l’ipotesi di una proroga per la scadenza del 10 luglio (ipotesi comunque non confermata).

Vaccini. Salvini torna indietro: il ministro Grillo ha ragione, la competenza è sua

Iscrizioni 2018/19, obbligo vaccinale: cosa fa la scuola e cosa i genitori

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione