Iscrizioni alunni 2013/14 e criteri di precedenza. No a test di accesso

di redazione
ipsef

red – La Circolare sulle iscrizioni dà indicazioni alle scuole circa la definizione dei criteri di precedenza per l’ammissione degli alunni. Le decisioni spettano al Consiglio d’istituto.

red – La Circolare sulle iscrizioni dà indicazioni alle scuole circa la definizione dei criteri di precedenza per l’ammissione degli alunni. Le decisioni spettano al Consiglio d’istituto.

La delibera deve essere votata prima del 3 febbraio e, afferma la Circolare sulle iscrizioni, deve essere resa pubblica sul sito web della scuola e in una apposita sezione
del modulo di iscrizione online opportunamente personalizzato dalla scuola.

Autonomia nella definizione dei criteri, ricorda il ministero, non significa totale libertà. Infatti i criteri di precedenza deliberati dai singoli Consigli di istituto debbono rispondere a "principi di ragionevolezza – leggiamo nella Circolare – quali, a puro titolo di esempio, quello della viciniorietà della residenza dell’alunno alla scuola o quello costituito da particolari impegni lavorativi dei genitori. In quest’ottica, l’eventuale adozione del criterio dell’estrazione a sorte rappresenta, ovviamente, l’estrema “ratio”, a parità di ogni altro criterio".

Attenzione, perché il MIUR lancia anche un monito. Infatti, è da evitare il ricorso ad eventuali test di valutazione quale metodo di selezione delle domande di iscrizione nei corsi sperimentali.

Tutto sulle iscrizioni

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare