Iscrizioni alla prima classe della scuola secondaria di primo grado dell’attivando corso ad indirizzo Musicale: in allegato il Regolamento per l’organizzazione dei percorsi ai sensi dell’articolo 6 del D.I. n. 176

WhatsApp
Telegram

Le iscrizioni alla prima classe della scuola secondaria di primo grado di alunni che abbiano conseguito o prevedano di conseguire l’ammissione o l’idoneità a tale classe si effettuano attraverso il sistema “Iscrizioni on line”, dalle ore 8:00 del 9 gennaio 2023 alle ore 20:00 del 30 gennaio 2023” lo prevede la nota 33071 del 30.11.2022 del Ministero dell’istruzione e del merito, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione, al paragrafo 4.3 titolato “Iscrizioni alla prima classe della scuola secondaria di primo grado”. Questo anche nel caso in cui fosse in fase di definizione il percorso relativo all’attivazione nuovi percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado che molte scuole stanno partorendo, per la verità, non solo per fronteggiare una sempre più presente richiesta di genitori e futuri alunni che lo vorrebbero frequentare, ma anche e principalmente per ulteriormente accrescere le performance formative dell’istituto in un momento nel quale appare sempre più precaria l’esistenza di alcuni di essi visto il nuovo ridimensionamento in atto. Si ricorda, infine, che a partire dal prossimo anno scolastico, entrerà in vigore per le classi prime il nuovo ordinamento previsto dal decreto interministeriale 176 del 1° luglio 2022. L’ordinamento si estenderà progressivamente alle classi successive. Contestualmente va ad esaurimento l’ordinamento previsto dal Decreto Ministeriale 201/99.

Nuovi percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado

Dicevamo che il paragrafo 4.3 della nota 33071 del 30.11.2022, rammentando che Si rammenta che dal 1° settembre 2023 entrerà in vigore il decreto ministeriale 1° luglio 2022, n. 176 con il quale sono stati disciplinati i nuovi percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado, prevede che “L’attivazione da parte delle scuole secondarie di primo grado di percorsi ordinamentali a indirizzo musicale, che possono riguardare la costituzione di gruppi di alunni di differenti sezioni o di una intera sezione ad indirizzo musicale, è subordinata all’autorizzazione da parte degli Uffici scolastici regionali e all’assegnazione alla scuola del relativo organico”. Autorizzazioni che, naturalmente, arriveranno nel corso del secondo bimestre del 2023, considerato il fatto che le scuole che ne volessero richiedere l’attivazione hanno tempo, talvolta, come nel caso della Sicilia che fissa al 10 di febbraio la data di scadenza per l’inoltro della documentazione, fino alla prima settimana circa del mese di febbraio (o giù di lì).

I moduli on line devono prevedere la possibilità di scegliere il corso

Dal momento che i moduli on line devono prevedere la possibilità di scegliere l’indirizzo, le scuole devono deliberare (o devono averlo già fatto) in tal senso. Non dimentichiamoci l’utilità che una simile attivazione di corso avrebbe in termini di incremento delle iscrizioni per il nuovo anno scolastico. Per molti istituti potrebbe rappresentare la salvezza della propria autonomia; ben vengano, dunque, simili iniziative anche come risposta alle crescenti richieste di iscrizioni che simili istituti hanno. In sede di iscrizione i genitori o gli esercenti la responsabilità genitoriale potranno esprimere l’opzione per tali percorsi, ma l’accoglimento della stessa, però, potrà essere confermata dalla scuola solo successivamente, in relazione all’effettiva attribuzione in organico dei docenti di strumento musicale. Si invitano pertanto i dirigenti scolastici ad attivare per tempo le opportune interlocuzioni con l’Ufficio scolastico regionale e a fornire una corretta informazione ai genitori in merito alle realistiche possibilità di attivazione dei percorsi. Per esprimere la preferenza per i percorsi a indirizzo musicale, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale barrano l’apposita casella del modulo di domanda di iscrizione on line.

Alcune incombenze previste dalla nota sulle iscrizioni: la prova orientativo-attitudinale

La nota 33071 del 30.11.2022 del Ministero dell’istruzione e del merito, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione prevede che “Le istituzioni scolastiche organizzano la prova orientativo-attitudinale e pubblicano gli esiti, di norma, entro il 30 gennaio 2023, sia al fine di ripartire gli alunni nelle specifiche
specialità strumentali, sia al fine di consentire alle famiglie, nel caso di carenza di posti disponibili, di rivolgersi eventualmente ad altra scuola non oltre i quindici giorni dopo tale data. Si ricorda alle scuole la necessità di definire il regolamento per l’organizzazione dei percorsi ai sensi dell’articolo 6 del decreto interministeriale 1° luglio 2022, n. 176. L’iscrizione ai percorsi a indirizzo musicale, qualora accolta, impegna l’alunno alla frequenza per l’intero triennio”.

Regolamento per l’organizzazione dei percorsi ai sensi dell’articolo 6 del decreto interministeriale 1° luglio 2022, n. 176

Resta obbligo delle scuole definire il regolamento per l’organizzazione dei percorsi ai sensi dell’articolo 6 del decreto interministeriale 1° luglio 2022, n. 176. Si allega all’articolo un eccellente ed encomiabile esempio di “Regolamento per l’organizzazione dei percorsi ai sensi dell’articolo 6 del decreto interministeriale 1° luglio 2022, n. 176” redatto e approvato, in tempi record dall’istituto Comprensivo Statale “Crosia Mirto” di Crosia Mirto in provincia di Cosenza guidato con magistrale competenza dal Dirigente Scolastico dott.ssa Rachele Anna Donnici.

Regolamento-Strumento-Musicale

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, scade oggi