Iscrizioni 2018/19: si attende nota ministeriale per i percorsi istruzione adulti. Chi può iscriversi?

di Giovanna Onnis
ipsef

item-thumbnail

Le iscrizioni per l’anno scolastico 2018/19 interessano tutti gli ordini e gradi di istruzione e tutti i percorsi e indirizzi della secondaria II grado.

Le istruzioni, modalità e termini di presentazione delle domande sono esplicitati nella recente circolare ministeriale 14659 del 13 novembre 2017

Le iscrizioni, come abbiamo chiarito nel nostro articolo, potranno essere sia in modalità telematica che cartacea.

I percorsi di istruzione per gli adulti risultano esclusi dal sistema “Iscrizioni online” e le relative domande devono essere effettuate in modalità cartacea.

Le istruzioni dettagliate e le indicazioni specifiche, come chiarisce la succitata circolare, saranno fornite con una successiva nota ministeriale.

Sulle diverse tipologie di percorsi che interessano l’istruzione degli adulti vengono fornite precise informazioni nel paragrafo 11 della circolare sulle iscrizioni 2018/19, dove si sottolinea la differenza tra percorsi di istruzione di primo livello e percorsi di istruzione di secondo livello, riprendendo quanto stabilito nell’art.4 del DPR n.263/2012.

Nei percorsi di istruzione degli adulti rientrano anche quelli che si svolgono presso gli istituti di prevenzione e pena.

In base alla normativa citata, i percorsi di istruzione degli adulti comprendono le seguenti tipologie:

  • Percorsi di istruzione di primo livello, realizzati dai Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA), finalizzati al conseguimento del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione e della certificazione attestante l’acquisizione delle competenze di base connesse all’obbligo di istruzione come previsto nel DM n. 139/2007.

Ai percorsi di istruzione di primo livello possono iscriversi gli adulti, anche stranieri, che non hanno assolto l’obbligo di istruzione o che non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione.

Ai percorsi di istruzione di primo livello possono iscriversi anche coloro che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e che non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, ferma restando la possibilità, a seguito di accordi specifici tra regioni e uffici scolastici regionali, di iscrivere in via residuale, nei limiti dell’organico assegnato e in presenza di particolari e motivate esigenze, coloro che hanno compiuto il quindicesimo anno di età.

  • Percorsi di istruzione di secondo livello, realizzati dalle istituzioni scolastiche indicate nell’art. 4, comma 6 del DPR n.263/2012, finalizzati al conseguimento del diploma di istruzione tecnica, professionale e artistica.

Possono frequentare i percorsi di istruzione di secondo livello gli adulti, anche stranieri, che sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, nonché coloro che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e che, già in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, dimostrano di non poter frequentare il corso diurno.

  • Percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana, realizzati dai CPIA, destinati agli adulti stranieri, come indicato nell’art. 3 del predetto DPR n.263/2012, finalizzati al conseguimento di un titolo attestante il raggiungimento di un livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue elaborato dal Consiglio d’Europa.

Ai fini di cui all’art. 9 comma 2-bis, del Decreto Legislativo n. 286/1998, resta ferma la possibilità per gli adulti stranieri in età lavorativa, anche in possesso di titoli di studio conseguiti nei Paesi di origine, di usufruire, nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa dei CPIA, delle attività di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana.

Tutto sulle iscrizioni

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare