Iscrizione studenti secondaria I grado: compilazione e invio online del modulo predisposto dalla scuola

di Giovanna Onnis
ipsef

item-thumbnail

Le iscrizioni alla prima classe della scuola Secondaria I grado deve essere effettuata per gli alunni che hanno conseguito o prevedono di conseguire l’ammissione o l’idoneità a tale classe, presentando domanda con decorrenza 7 gennaio e fino al 31 gennaio 2019.

Le domande di iscrizione devono essere compilate e inviate online nella piattaforma ministeriale “Iscrizioni online”, utilizzando il modulo predisposto da ogni istituzione scolastica.

Scelta orario settimanale: quali opzioni?

I genitori, all’atto dell’iscrizione, possono esprimere la loro scelta rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale, come disciplinato dall’art.5 del DPR n.89/2009, dove si stabilisce la sua possibile strutturazione settimanale in 30 ore (tempo normale) oppure in 36 ore elevabili fino a 40 ore ( tempo prolungato), in presenza di servizi e strutture idonee a consentire lo svolgimento obbligatorio di attività didattiche in fasce orarie pomeridiane

L’accoglimento delle opzioni di tempo prolungato è subordinato all’esistenza delle risorse di organico e alla disponibilità di adeguati servizi di accoglienza e di mensa, circostanze che devono essere portate a conoscenza dei genitori, anche con apposita nota da prevedere sul modulo online di iscrizione, unitamente alla determinazione dei rientri pomeridiani da effettuare

Iscrizioni in eccedenza

Ogni istituzione scolastica non può accogliere iscrizioni oltre il numero massimo stabilito in base alle risorse di organico, al numero e alla capienza delle aule, anche in considerazione dei piani di utilizzo degli edifici

scolastici predisposti dagli Enti locali competenti.

Esiste, quindi, la possibilità che vengano presentate alla scuola domande di iscrizione in eccedenza rispetto ai posti disponibili e che, quindi, non possono essere accolte , nel rispetto dei criteri di precedenza deliberati dal Consiglio di Istituto. In questo caso è indispensabile indirizzare verso altri istituti le domande non accolte e, per questo motivo, i genitori, in sede di presentazione delle domande di iscrizione online, possono indicare, in subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la loro prima scelta, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. Il sistema di iscrizioni online comunicherà di aver

inoltrato la domanda di iscrizione verso gli istituti scolastici indicati in subordine.

L’accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate nel modulo online renderà inefficaci le altre opzioni.

Iscrizioni in un Istituto Comprensivo (IC)

Per gli Istituti Comprensivi non sono previste iscrizioni d’ufficio alle classi prime e deve essere utilizzata la procedura di iscrizione online anche per gli alunni provenienti dalle scuole Primarie dello stesso Istituto Comprensivo, che hanno, comunque, priorità rispetto a quelli provenienti da altri istituti.

Iscrizione alle prime classi a indirizzo musicale

I genitori che intendono iscrivere il proprio figlio in una classe a indirizzo musicale devono barrare l’apposita casella nel modulo di domanda di iscrizione online.

Le istituzioni scolastiche organizzano la prova orientativo-attitudinale in tempi utili per consentire ai genitori, nel caso di carenza di posti disponibili, di presentare una nuova istanza di iscrizione, eventualmente anche ad altra scuola, entro il 31 gennaio 2019 e comunque non oltre quindici giorni dopo tale data.

Istruzione parentale: quali adempimenti?

I genitori che intendono avvalersi dell’istruzione parentale, al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione per il proprio figlio, devono presentare comunicazione preventiva direttamente alla scuola Secondaria I grado del territorio di residenza, dimostrando di possedere le competenze tecniche e i mezzi materiali per provvedere all’istruzione dell’alunno.

Sulla base di tale dichiarazione, il Dirigente dell’istituzione scolastica prende atto che l’assolvimento dell’obbligo di istruzione viene effettuato mediante l’istruzione parentale comunicando ai genitori che, annualmente, l’alunno dovrà sostenere il prescritto esame di idoneità, in sintonia con quanto stabilisce l’art. 23 del Decreto legislativo n. 62/2017:

In caso di istruzione parentale, i genitori dell’alunna o dell’alunno, della studentessa o dello studente, ovvero coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza. Tali alunni o studenti sostengono annualmente l’esame di idoneità per il passaggio alla classe successiva in qualità di candidati esterni presso una scuola statale o paritaria, fino all’assolvimento dell’obbligo di istruzione”

Frequenza in una scuola Secondaria I grado non statale: quali adempimenti?

In caso di frequenza di una scuola Secondaria I grado non statale non paritaria iscritta negli albi regionali, come prevede l’art.10 del Decreto legislativo n.62/2017, i genitori degli alunni sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza.

Gli alunni sostengono l’esame di idoneità nel caso in cui richiedano l’iscrizione in una scuola statale o paritaria, nonché l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, in qualità di candidati privatisti, ai fini dell’iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione