Iscrizione alunni stranieri senza CF, sistema elabora “codice provvisorio”. Problemi per gli stranieri con disabilità

di redazione
ipsef

red – Anche per gli studenti stranieri la procedura di iscrizione sarà online, cosa accade se non si ha il codice fiscale? La denuncia per gli alunni disabili senza permesso di soggiorno arriva, invece, dall’Aipd, che chiede di sanare la questione.

red – Anche per gli studenti stranieri la procedura di iscrizione sarà online, cosa accade se non si ha il codice fiscale? La denuncia per gli alunni disabili senza permesso di soggiorno arriva, invece, dall’Aipd, che chiede di sanare la questione.

Per gli alunni con cittadinanza non italiana senza codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line. Una funzione di sistema, infatti, consente la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio”, che, appena possibile, l’istituzione scolastica dovrà sostituire sul portale SIDI con il codice fiscale definitivo.

Diversa, invece, la questione legata agli alunni con cittadinanza non italiana con disabilità.

Infatti, l’Associazione Italiana Persone Down denuncia come i figli degli irregolari non possano usufruire del sostegno per mancanza della certificazione Inps.

Infatti,  per avere diritto al sostegno bisogna chiedere l’apposito certificato all’Inps. Richiesta che deve essere fatta online e che viene bloccata nella procedura perché il sistema chiede l’inserimento della residenza anagrafica. Cosa che è impossibile fornire per chi è senza permesso di soggiorno.

La conseguenza è che in assenza di certificazione, non sarà possibile alle scuole avviare la procedura per la richiesta dell’insegnante di sostegno.

Tutto sulle iscrizioni

Vedi anche

Iscrizioni alunni 2013-14. Svista del Ministero su documenti per alunni disabili

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare