#ioleggoperchè 2017: è già boom di donazioni. Stasera e domani scende in campo il calcio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A pochi giorni dal via, è già entusiastica la risposta dei cittadini di tutta Italia alla chiamata in sostegno delle biblioteche scolastiche promossa dall’Associazione Italiana Editori (AIE) attraverso la terza edizione della campagna di donazioni di libri #ioleggoperché.

Nelle 1.774 librerie aderenti e gemellate con le 5.636 scuole iscritte (più del doppio rispetto al 2016) in questi giorni infatti genitori, nonni, studenti, insegnanti, semplici lettori generosi stanno accorrendo per donare volumi alle scuole del territorio, grazie alla grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura organizzata da AIE in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), con l’Associazione Librai Italiani (ALI), l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB) e Libriamoci! Giornate di lettura nelle scuole, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT) e di RAI, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura.
Un incremento delle donazioni di oltre il 50% è stato registrato in questo primo weekend di #ioleggoperché rispetto ai primi due giorni della scorso anno, un risultato straordinario che dimostra il grande slancio dell’iniziativa alla sua terza edizione. Al termine della campagna gli Editori contribuiranno donando alle scuole un monte libri totale pari a quello donato dai cittadini (fino a un massimo di 100.000 volumi), che arriverà sempre attraverso le librerie entro i primi mesi del prossimo anno.

 La community di #ioleggoperché partecipa attivamente anche sui social, condividendo le iniziative di promozione della lettura che stanno avvenendo su tutto il territorio italiano e la fanbase continua a crescere su tutti i canali a ritmi vertiginosi: solo nel corso dell’ultima settimana la pagina Facebook di #ioleggoperché è arrivata a quota 71 mila persone, mentre Instagram continua a dare voce attraverso le immagini alle iniziative di scuole, librerie e messaggeri di tutta Italia; la potenza di Twitter si è manifestata soprattutto durante la conferenza stampa del 19 ottobre scorso quando l’hashtag #ioleggoperché è scattato subito ai primi posti in tendenza e su Youtube  già 66.000 persone hanno visualizzato gli oltre 50 video dei tanti testimonial 2017 caricati fino ad oggi.

Non solo, sono oltre 1.500 i Messaggeri – gli appassionati volontari a sostegno dell’iniziativa – che stanno partecipando attivamente per promuovere la campagna nelle librerie, al fianco dei librai. Per aiutarli a conteggiare e registrare i libri donati è stata predisposta un’app #ioleggoperché, scaricabile sia per sistemi iOS che Android. Sul sito ioleggoperche.it è così possibile vedere in tempo reale i titoli dei libri acquistati in tutta Italia per le biblioteche scolastiche.

#ioleggoperché è una grande festa che si svolge in tutta Italia: sulla pagina eventi della piattaforma sono disponibili tutte le centinaia di iniziative dedicate alla lettura organizzate per l’occasione da librerie, scuole, gruppi di lettura, biblioteche, editori. Un vero e proprio evento diffuso fatto di 498 appuntamenti tra il 21 e il 29 ottobre, che quest’anno si arricchisce anche di altri 400 eventi e attività iscritte dalle scuole nelle scorse settimane, grazie all’impegno di centinaia di insegnanti motivati, sempre attraverso il sito, per partecipare al nuovo contest #ioleggoperché: le 5 scuole che avranno organizzato le attività di promozione in libreria più creative, originali ed efficaci  saranno premiate con 5 buoni del valore di 2000 euro per l’acquisto di libri in libreria.  In questi stessi giorni e in sinergia con #ioleggoperché si svolge inoltre nelle scuole di tutta Italia Libriamoci: fra reading e maratone, incontri speciali e flash mob, si aggireranno nelle scuole quasi 200 lettori speciali per le letture ad alta voce.

Oggi e domani inoltre il mondo del calcio sostiene attivamente #ioleggoperché. Oltre alla Lega B con i suoi numerosi calciatori testimonial, l’iniziativa raggiunge in fatti direttamente i campi di calcio: la decima giornata di campionato Serie A TIM 2017/2018 (24 e 25 ottobre) ospiterà in campo gli striscioni di #ioleggoperché, sui maxischermi sarà trasmesso un video promozionale, e i capitani e gli arbitri faranno il loro ingresso con un libro che doneranno, dopo averlo autografato, ai bambini che li accompagneranno sul terreno di gioco.

#ioleggoperché 2017 è un progetto di AIE, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e Attività culturali e del Turismo e della Rai, sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura e in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Associazione Librai Italiani- Confcommercio Imprese per l’Italia, Associazione Italiana Biblioteche e Libriamoci! Giornate di lettura nelle scuole.

Media partner: Corriere della Sera, Gruppo Mondadori, Rai Radio3, Robinson La Repubblica, TGcom24

Media supporter: Famiglia Cristiana, Giornale della Libreria, Il Fatto Quotidiano, Il Giornalino, IlLibraio.it, LaF, La Stampa, Lettera43, Libreriamo, Pagina99, RadioLibri, RadioRadicale, Studenti.it

Con il sostegno di: Pirelli

Technical Partner: Meli, Ceva

Con il supporto di: Ibs.it, LaFeltrinelli.it, Libraccio.it, Lega B, Mondadori.Store, Lega Serie A

Si ringrazia: Gallerie d’Italia – Piazza Scala

Partecipano all’organizzazione: ALI, Ancora, LaFeltrinelli, Giuntialpunto, Libraccio, Librerie Claudiane, Librerie Coop, MondadoriStore, Paoline, San Paolo, TCI Touring Club Italiano, Ubik

www.ioleggoperche.it

Milano, 24 ottobre 2017

Ufficio Stampa 
AIE – Associazione Italiana Editori

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione