Invalsi V superiore: date e somministrazione. Caratteristiche e struttura prova di Italiano

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Le classi V della scuola secondaria di II grado svolgeranno, nel corrente anno scolastico, la prova Invalsi che non costituirà requisito d’ammissione all’esame come inizialmente previsto dal D.lgs. 62/2017. Lo sarà dal prossimo anno (salvo nuovi interventi legislativi).

Vediamo in questa scheda le discipline coinvolte nella prova, le date di svolgimento, la somministrazione delle prove, le caratteristiche e la struttura della prova di Italiano.

Prova Invalsi V superiore: discipline coinvolte

La prova, che si svolgerà al PC, vede coinvolte le discipline di:

  • italiano;
  • matematica;
  • inglese.

Prova Invalsi V superiore: date

La prova si svolgerà:

  • classi NON campionedal 4 marzo 2019 al 30 marzo 2019
  • classi campionedal 12 marzo 2019 al 15 marzo 2019 

Qui tutte le date

Prova Invalsi V superiore: somministrazione

La prova si svolgerà nell’ambito della finestra di somministrazione indicata dall’Invalsi alle scuole e può essere somministrata:

  • per classe: l’intera classe svolge contemporaneamente la prova in un’aula informatica;
  • per gruppi: la classe è suddivisa in gruppi (non necessariamente di uguale numerosità) che in sequenza (anche in giorni diversi) o in parallelo svolgono la prova

Classi non campione

Nelle classi non campione le prove si svolgono preferibilmente in tre giornate distinte (una per l’italiano, una per la matematica e una per l’inglese), scelte dal Dirigente scolastico all’interno della finestra di somministrazione assegnata alla scuola nell’ambino del  periodo di somministrazione suddetto (4-30 marzo 2019)
Anche l’ordine di somministrazione delle materie (Italiano,
Matematica e Inglese-reading e Inglese – listening) è deciso
dal Dirigente scolastico in base all’organizzazione interna che intende adottare.
Classi campione
Nelle classi campione la somministrazione delle prove deve avvenire in modo da consentire all’Osservatore esterno di assistere allo svolgimento delle prove di tutti gli allievi  della classe, con la sola eventuale eccezione degli allievi disabili  o, limitatamente alla prova d’Inglese, anche degli allievi DSA che non sostengono la prova. Pertanto, gli eventuali gruppi, che compongono una classe campione,  svolgono sempre le prove in sequenza al fine di permettere all’Osservatore di assistere allo svolgimento delle prove di tutti gli allievi della classe a lui affidata.
Nelle classi campione le prove si svolgono in tre giornata distinte, scelte dalla scuola tra il 12 e il 15 marzo 2019. L’ordine di somministrazione delle materie è indicato dall’Invalsi:
  • giornata 1: Italiano
  • giornata 2: Matematica
  • giornata 3: Inglese (reading e listening nell’ordine stabilito dalla scuola e che può essere anche differenziato all’interno della classe).

Prova Invalsi italiano V superiore: caratteristiche

La prova presenta le seguenti caratteristiche:
  • non è differenziata per indirizzi poiché si riferisce ad ambiti di competenza comuni;
  • è volta a verificare le abilità di comprensione del testo e non presenta contenuti di storia della letteratura;
  • le domande riguardanti la riflessione sulla lingua (conoscenze e competenze grammaticali) sono riferite a brevi testi e alla capacità di utilizzare le conoscenze  e le esperienze acquisite per porsi in maniera linguisticamente consapevole di fronte agli stessi;
  • le predette domande sono finalizzate a stimolare l’osservazione e la riflessione sui nodi linguistici più significativi e necessari alla corretta decodifica dei testi.

Prova Invalsi italiano V superiore: struttura

Questa, come indicato nella presentazione dell’Invalsi, la  struttura della  prova:
  • 7 unità di comprensione del testo;
  • 1 unità di riflessione sulla lingua;
  • 7-10 domande per unità;
  • testi narrativi, argomentativi, espositivi, regolativi, continui, non continui ecc.
  • testi con ampia varietà di contenuti
  • lunghezza dei testi: la lunghezza di ogni testo può variare, in ogni caso tale parametro viene tenuto in considerazione in fase di composizione della prova, in modo tale da garantire un’equità delle diverse prove proposte agli studenti.
La prova ha una durata di:
  • 120 minuti (prova standard)
  • 135 minuti (prova con tempo aggiuntivo per allievi disabili o con
  • DSA)

Qui degli esempi per la grammatica

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione