Invalsi V superiore, caratteristiche e struttura prova di Matematica

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Le classi V della scuola secondaria di secondo grado affronteranno la prova Invalsi, che verterà sulle discipline di Italiano, Matematica e Inglese.

Vediamo quali sono le caratteristiche e la struttura della prova di Matematica, ricordando dapprima il periodo di somministrazione delle prove.

Invalsi V superiore: periodo di somministrazione

  • dal 4 al 30 marzo 2019: classi NON campione
  • dal 12 al 15 marzo 2019: nelle classi campione

Invalsi V superiore: caratteristiche della prova di Matematica

L’insegnamento della matematica, scrive l’Invalsi,  presenta elementi di differenziazione più rilevanti rispetto all’Italiano e all’Inglese, in relazione sia ai contenuti si al monte orario.

Pertanto, sono stati individuati elementi di contenuto e di processo comuni a tutti gli indirizzi di studi e tre tipologie di prove:

A. Licei non scientifici e Istituti professionali con quesiti M e R

B. Istituti tecnici con quesiti M, R e T

C. Licei scientifici (tutte le opzioni di liceo scientifico) con quesiti M, R e LS

 I quesiti M, R, T, LS:

  • domande di manutenzione (M): contenuti fondamentali, in stretta continuità con i traguardi della scuola secondaria di primo grado (grado 8) e del primo biennio della scuola secondaria di secondo grado (grado 10). Esempi: letture di grafici e tabelle, calcolo di perimetri, aree e volumi, percentuali, ordini di  grandezza, relazioni lineari fra grandezze, ecc.
  • domande di ricontestualizzazione (R): propongono situazioni simili a quelle già incontrate nel grado 8 o 10 (per oggetti di riferimento, contesti, compiti richiesti, ecc.), ma che richiedono l’acquisizione di nuovi strumenti e nuovi contenuti matematici appresi nel corso del secondo biennio. Esempi: la geometria analitica, i modelli esponenziali e logaritmici, le funzioni circolari, ecc.
  • domande di analisi matematica (T) (versione per istituti tecnici): l’insegnamento dell’analisi matematica, propedeutica alle discipline professionalizzanti (economia, elettronica, informatica, costruzioni, ecc.) è prevista di norma al quarto anno solo per gli istituti tecnici (ITE e ITT)
  •  domande di analisi matematica e di approfondimento contenutistico (LS) (liceo scientifico, tutte le opzioni): quesiti per contenuto e livello specifici e
    caratterizzanti questo percorso di studi. Esempi: geometria nello spazio, calcolo delle probabilità, analisi matematica, ecc.

Invalsi V superiore: struttura della prova di Matematica

Le prove si articolano nella modalità seguente:

  • tipologia A: M+R (100%)
  • tipologia B: M+R (80%), T (20%)
  • tipologia C: M+R (80%), LS (20%)

Sono previste 35-40 domande per ogni tipologia.

La prova ha una durata di 120 minuti, 135 per gli alunni disabili o con DSA per i quali è stato chiesto il tempo aggiuntivo di 15 minuti.

Quanto agli esiti, sono espressi tramite una scala unica articolata in 5 livelli descrittivi, cui si aggiunge un ulteriore livello iniziale per individuare gli allievi che non raggiungono il primo livello (gli esiti saranno restituiti mediante una scheda con una struttura analoga a quella per la III secondaria di primo grado).

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione