Invalsi V superiore, come sarà strutturata la prova di Italiano. Esempi

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

La prova Invalsi per le classi V della secondaria di II grado si svolge al computer e  coinvolge le discipline di Italiano, Matematica e Inglese.

Vediamo in questa scheda le caratteristiche e la struttura della prova di Italiano, ricordando le date o meglio il periodo di somministrazione.

Invalsi V superiore: periodo di somministrazione

  • dal 4 al 30 marzo 2019: classi NON campione
  • dal 12 al 15 marzo 2019: nelle classi campione

Invalsi V superiore: caratteristiche della prova di Italiano

La prova di Italiano è uguale per tutti, in quanto riguarda ambiti di competenza comuni previsti nei traguardi di tutti gli indirizzi di studio e non fa riferimento ad aspetti specifici di particolari tipologie di scuola.

La prova non riguarda contenuti di storia della letteratura, ma è finalizzata alla comprensione del testo.

Le domande di riflessione sulla lingua (conoscenze e competenze grammaticali):

  • sono organizzate intorno a brevi testi;
  • fanno riferimento alla capacità di utilizzare le conoscenze e le esperienze acquisite, al fine di  porsi in maniera linguisticamente consapevole di fronte ad essi;
  • sono orientate a sollecitare l’osservazione e la riflessione sui nodi linguistici ritenuti più significativi e necessari alla corretta decodifica dei testi.

Invalsi V superiore: struttura, durata ed esiti della prova di Italiano

La prova si articola in due sezioni:

  1. comprensione;
  2. riflessione sulla lingua.

Nello specifico, la struttura della prova è la seguente:

  • 5-7 unità di comprensione del testo
  • 1 unità di riflessione sulla lingua
  • 7-10 domande per unità
  • testi narrativi, argomentativi, espositivi, regolativi, continui, non
    continui, ecc.
  • testi con ampia varietà di contenuti
  • lunghezza dei testi: la lunghezza di ogni testo può variare, in ogni caso
    tale parametro viene tenuto in considerazione in fase di composizione
    della prova, in modo tale da garantire un’equità delle diverse prove
    proposte agli studenti

La prova ha una durata di 120 minuti, 135 per gli alunni disabili o con DSA per i quali è stato chiesto il tempo aggiuntivo di 15 minuti.

Quanto agli esiti, sono espressi tramite una scala unica articolata in 5 livelli descrittivi, cui si aggiunge un ulteriore livello iniziale per individuare gli allievi che non raggiungono il primo livello (gli esiti saranno restituiti mediante una scheda con una struttura analoga a quella per la III secondaria di primo grado).

Qui degli esempi di riflessione sulla lingua

Esempio 2

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione