Invalsi, test negativi. Come sono stati formati gli insegnanti?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un articolo di Luigina Mortari su Avvenire presenta una riflessione sulle prove Invalsi, analizzando cosa manca alla scuola per portarla al raggiungimento degli obiettivi didattici.

L’autrice pone in rilievo la mancanza di adeguati contesti di apprendimento in determinate zone, ma anche la mancanza di formazione dei docenti adeguata a sviluppare una nuova forma di didattica, come quella richiesta per superare i test Invalsi.

Una buona scuola, scrive la Mortari, ha bisogno di buone risorse come edifici adeguati e materiali; ma ha bisogno anche di personale docente qualificato.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione