Invalsi subisce attacco informatico per sottrarre le prove degli esami. Sventato

Stampa

Si è trattato del secondo attacco subito negli ultimi due anni. Gli Hacker erano di diverse città italiane. La polizia postale è intervenuta tempestivamente.

Si è trattato del secondo attacco subito negli ultimi due anni. Gli Hacker erano di diverse città italiane. La polizia postale è intervenuta tempestivamente.

Il primo attacco è avvenuto lo scorso anno e gli hacker erano riusciti a violare il sistema, ma non ad impossessarsi delle prove.

Quest'anno, invece,  un attento dipendente dell'istituto ha notato movimenti anomali e ha allertato la polizia postale che ha avviato immediate indagini.

I maleintenzionati hanno utilizzato una "backdor" per cercare di violare il sistema.

"L’obiettivo – ha detto la presidente dell'Invals, Ajello – eravamo noi ed erano le prove di matematica e di italiano che elaboriamo per misurare il grado di competenze raggiunto dagli studenti di elementari, medie e superiori. Non invece i dati delle scuole o dei ragazzi, che non teniamo direttamente, ma in forma “anonimizzata”, come codici forniti dalle scuole».

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur