Invalsi: solo l’1% delle scuole ha problemi tecnici. Prove online previste dalla legge, impossibile ritornare al cartaceo

WhatsApp
Telegram

Nella serata di ieri, abbiamo pubblicato la nota dell’ANP relativa alle difficoltà di molte istituzioni scolastiche relativamente allo svolgimento delle prove Invalsi nella scuola secondaria di primo e secondo grado, che dovranno svolgersi al computer. 

Invalsi computer based, ANP: attrezzature inadeguate e connessioni lente. Docenti rischiano lavorare gratis. Ci vuole procedura alternativa

La risposta dell’Istituto di Valutazione, non solo alla  nota suddetta, non si è fatta attendere.

L’Invalsi, infatti, tramite un apposito comunicato stampa, sottolinea l’impegno dello stesso al fine di prestare assistenza a tutte le scuole che ne hanno fatto richiesta.

Le scuole, che presentano difficoltà, prosegue l’Invalsi, sono ad oggi 100, ossia l’1% del totale.

L’Invalsi precisa poi che è impossibile ritornare alle prove cartacee, in quanto la modalità online è prevista dal D.lgs. n. 62/2017.

L’Istituto, pertanto, pur dichiarandosi disponibile a qualsiasi tipo di flessibilità riguardo all’organizzazione delle prove,  conclude affermando che non potrà attuare modalità di somministrazione diverse da quelle previste dalla legge.

Il comunicato

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it