Invalsi, simili ai contenuti affrontati in classe? Studenti del Sud ritengono di sì

di redazione
ipsef

red – Altra sorpresa dai cinguetii di Twitter relativamente alle prove Invalsi. Si ribalta un altro luogo comune, dopo quello sulle aree del paese in cui sono più diffusi i "fenomeni impropri".

red – Altra sorpresa dai cinguetii di Twitter relativamente alle prove Invalsi. Si ribalta un altro luogo comune, dopo quello sulle aree del paese in cui sono più diffusi i "fenomeni impropri".

Quest’anno, il monitoraggio sulle prove Invalsi è avvenuto anche con uno strumento innovativo, tramite social network, con l’analisi di 38mila posto tra Twitter e FaceBook nei giorni a ridosso e successive le prove.

Uno dei parametri di analisi è stato il giudizio sulla prova. In particolare sono stati presi in considerazione quei post che ritenevano che i contenuti:

  1. non avessero a che fare con gli insegnamenti in classe
  2. fossero piuttosto diversi
  3. fossero abbastanza simili

Nel complesso i test sono stati giudicati lontani, per metodo e contenuti, da quanto normalmente affrontato in classe. Un giudizio che viene addirittura accentuato subito dopo il test, a riprova che effettivamente c’è una discrepanza tra la didattica e i test Invalsi. Con la percentuale che cresce progressivamente dal 72.6% della settimana precedente all’86.4% della settimana successive al test.

Ma ciò che sorprende è che sono gli studenti del Sud a mostrare dai commenti una maggiore familiarità, rispetto alla media, con i contenuti delle prove Invalsi, con un 12,1% prima del test e un 9,5 dopo il test.

Mentre al Nord la familiarità con i test si ribalta dal 6,9 prima e 8,2% dopo il test. Sono i ragazzi del centro che mostrano maggiore discrepanza con la didattica in classe, con un 7,9% dopo il test.

Il Nord ha, invece, il primato nella percentuale di studenti che ritiene che gli insegnamenti in classe non abbiano nulla a che fare con le prove, con un 75% dopo il test, mentre prima del test la percentuale era del 52,7. In netto aumento, dunque, dopo aver avuto l’esperienza diretta col test.

Vedi anche

Invalsi. Copioni al Sud. Twitter e Facebook non concordano, differenze poco significative. Al Nord i prof aiutano di più

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione