Invalsi scuola primaria, prove cartacee. Controllo pacchi, plichi e fascicoli

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Le prove Invalsi nelle classi II e V della scuola primaria si svolgeranno nel mese di maggio, secondo la tradizionale modalità cartacea. La novità è rappresentata dall’introduzione della prova di Inglese per le sole classi quinte.

Per le date di somministrazione vai alla nostra Guida

In vista dello svolgimento delle prove, l’Istituto di Valutazione ha pubblicato il manuale di controllo del materiale, che le scuole stanno ricevendo in questi giorni. In caso di mancanze, le stesse vanno segnalate  all’Invalsi medesimo.

Il manuale

Vediamo in questa scheda tutte le operazioni che le scuole sono chiamate a svolgere al fine del succitato controllo.

AVVISO RICEZIONE PACCHI

Alcuni giorni prima della consegna del materiale alle scuole, l’incaricato regionale dell’Istituto di Valutazione avverte le stesse tramite apposita email, indicando il periodo di consegna dei pacchi, il cui numero varia da scuola a scuola a seconda delle classi chiamate a svolgere le prove.

CONTENUTO PACCHI

I pacchi, che le scuole ricevono, contengono:

1. i plichi chiusi con cellophane trasparente e due reggette termosaldate incrociate e contenenti i fascicoli delle prove;
2. una busta trasparente per ogni classe, contenente le etichette studenti.

Nel manuale si raccomanda di non aprire i plichi sino al giorno di svolgimento della prova.

PLICHI CLASSI CAMPIONE  E NON CAMPIONE

I plichi per le classi II sono due: uno contiene i fascicoli della prova di italiano; l’altro i fascicoli della prova di matematica.

I plichi per le classi V sono tre:  uno contiene i fascicoli della prova di inglese; un altro i fascicoli della prova di italiano; un altro ancora i fascicoli della prova di matematica.

APERTURA PLICHI

I plichi, sigillati con cellophane e reggette termosaldate, vanno aperti separatamente nelle varie giornate di somministrazione:

  1. 03/05/2018: per le classi V deve essere aperto solo il plico contente la prova di Inglese (gli altri plichi devono essere custoditi dal Dirigente scolastico – o da un suo delegato – fino al secondo giorno della somministrazione);
  2. 09/05/2018: per le classi II devono essere aperti il plico contenente la prova di italiano e il plico contenente la prova di lettura; per le classi V il plico contenente la prova di italiano (i restanti plichi devono essere custoditi dal Dirigente scolastico – o da un suo delegato – sino al terzo giorno della somministrazione);
  3. 11/05/2018 per le classi sia II che V devono essere aperti i plichi  di Matematica.

Le classi, che hanno ottenuto il posticipo delle date di somministrazione, procederanno all’apertura dei plichi, secondo le suddette modalità, nelle date previste per le sessioni straordinarie di somministrazione.

APERTURA PLICHI NELLE SCUOLE CAMPIONE

Nelle scuole campione, i plichi di tutte le classi coinvolte nella rilevazione (sia campione che non) vanno aperti alla presenza dell’osservatore esterno, che redige il verbale di apertura dei medesimi.

CONTROLLO PLICHI

Le scuole procedono al controllo del contenuto dei plichi, per verificare eventuale materiale mancante.

Il controllo è facilitato dal fatto che i plichi sono confezionati con  il cellophane trasparente, pertanto è possibile controllarli senza togliere i sigilli.

Al fine di facilitare ulteriormente il controllo, la costa di copertina dei fascicoli è colorata (un colore diverso per ogni strumento), come di seguito riportato.

Classi II

La costa di copertina è colorata per tutta la lunghezza della costa medesima con i seguenti colori:

  • prova di lettura -colore blu scuro
  • prova di italiano – colore giallo
  • prova di matematica – colore fucsia

Classi V

La costa di copertina è colorata solo nella parte centrale della costa medesima con i seguenti colori:

  • prova di inglese – colore rosso
  • prova di italiano – colore celeste
  • prova di matematica-colore verde scuro

Numero fascicoli 

All’interno dei plichi i fascicoli sono disposti in gruppi di cinque e posizionati in modo alternato rispetto alla bordatura colorata.

All’interno di ciascun plico è presente un numero di fascicoli pari al numero di alunni coinvolti, arrotondato al multiplo di 5 più vicino. Così ad esempio: se in una classe sono presenti 23 alunni,  la scuola riceverà 25 fascicoli per ciascuna tipologia. Se, invece, gli alunni sono 25, la scuola riceverà 25 fascicoli esatti per ciascuna delle prove.

Etichette studenti

All’interno dei pacchi sono presenti le etichette studenti, riposte in buste di
plastica trasparenti contrassegnate da una etichetta con il codice classe.

Le etichette studente sono una per ciascuna materia con lo stesso codice studente. Sono, dunque, in numero uguale a quello dei fascicoli.

Ogni etichetta va apposta su ciascun fascicolo assegnato all’alunno.

Segnalazione di materiale mancante

La segnalazione di eventuale materiale mancante va effettuata dalla scuola interessata all’Invalsi, utilizzando l’apposito modulo reperibile sul sito dell’Istituto di Valutazione, nell’area riservata alla Segreteria Scolastica, a partire dal 18 aprile.

La nostra Guida

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione