Invalsi, da quest’anno l’invio dei dati sarà esclusivamente per via elettronica. Più controlli per chi imbroglia

Di
WhatsApp
Telegram

red – Ci sono anche altre novità, infatti sarà possibile confrontare i risultati con quelli passati. Saranno ampliati i controlli a campione per monitorare il corretto svolgimento delle prove.

red – Ci sono anche altre novità, infatti sarà possibile confrontare i risultati con quelli passati. Saranno ampliati i controlli a campione per monitorare il corretto svolgimento delle prove.

Da quest’anno le prove in balzi saranno strutturate in modo da consentire ad un confronto diacronico con il passato a partire dall’anno scolastico 2012 del 2013, in particolare sarà possibile il confronto diretto e diacronico degli esiti della V primaria con quelli rilevati nell’anno scolastico 2011/12

Per quest’anno, inoltre, prendendo a modello la sperimentazione degli esami di Stato conclusivi del primo ciclo di istruzione, l‘invio dei risultati aveva esclusivamente per via elettronica, adoperando un’apposita maschera di caricamento degli stessi. Per le classi campione tale operazione avverrà a cura degli osservatori esterni presenti alle prove. Ciò consentirà all’Invalsi di accelerare le operazioni di restituzione dei risultati.

Da quest’anno saranno attivati anche controlli ex post, sempre su base campionaria, per verificare la correttezza delle modalità di correzione delle prove dell’invio dei dati. Di conseguenza le scuole dovranno conservare la documentazione cartacea per almeno 12 mesi successivi alla conduzione delle prove di individuazione delle scuole soggette a controlli avverrà attraverso metodi statistici in grado di individuare la presenza di eventuali anomalie.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur