Invalsi III media, svolgimento prove: più tempo e meno domande

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur, con la nota n. 2936 del 20 febbraio 2018, ha fornito ulteriori indicazioni in merito alle prove Invalsi per le classi III della scuola secondaria di primo grado, evidenziando ed esplicitando ulteriormente il legame tra Prova nazionale ed esame di Stato, per accedere al quale è necessaria la partecipazione alla medesima.

Ne abbiamo già parlato in Invalsi III media ed esame di Stato, indicazioni su: modalità, tempi e numero domande, alunni disabili e DSA, candidati privatisti

Lo svolgimento delle prove, come più volte ribadito, avverrà al computer, novità che ha determinato una modifica nella strutturazione delle medesime e nei tempi di svolgimento.

Le modifiche sono finalizzate a far conseguire agli studenti risultati positivi.

TEMPI

Per le prove di Italiano e Matematica, sino allo scorso anno, era previsto che ciascuna delle stesse fosse svolta in 75 minuti. Dal corrente anno scolastico, gli studenti avranno 15 minuti in più.

La prova di Inglese costituisce una novità, per cui non possiamo parlare di modifiche ma di previsione di un tempo di svolgimento congruo alle difficoltà della prova stessa.

Questi i tempi previsti:

Italiano: 90 minuti;

Matematica: 90 minuti;

Inglese: 90 minuti.

NUMERO DOMANDE

Rispetto allo scorso anno scolastico, le prove di Italiano e Matematica presenteranno un numero inferiore di domande, comunque adeguato per valutare le competenze acquisite dagli studenti.

Nello specifico, le prove saranno costituite da un 10% in meno di domande in quanto, nella definizione dei risultati, la modalità CBT ha la stessa precisione di una medesima prova cartacea con un numero minore di quesiti.

nota Miur

Qui la nostra Guida Completa

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione