Invalsi III media, alunni assenti e sessione suppletiva: consiglio di classe valuta gravità motivi assenza

WhatsApp
Telegram

Gentile redazione, vorrei porgere un quesito relativo alle prove Invalsi della secondaria di primo grado. In caso di assenza di un allievo, comunicata con largo anticipo, chi stabilisce se la motivazione dell’assenza è motivata o meno? Il c.d.c o il Dirigente Scolastico? Cosa stabilisce la legge al riguardo?

Rispondiamo al quesito, ricordando dapprima il periodo di svolgimento delle prove Invalsi e cosa è previsto dalla normativa vigente in caso di assenza del candidato.

Invalsi III media: tempistica e discipline coinvolte

Le prove saranno somministrate nei seguenti periodi:

  • classi non campione: 1 -18 aprile 2019
  •  classi campione: 9 – 12 aprile 2019

Le prove, che si svolgono al computer, riguardano tre ambiti disciplinari: Italiano, Matematica e Inglese.

Invalsi III media: requisito d’accesso all’esame

Lo svolgimento della prova Invalsi, in seguito alle novità introdotte lo scorso anno scolastico dal D.lgs. 62/2017, costituisce requisito d’ammissione all’esame, esclusi gli studenti con disabilità che possono essere esonerati dalla prova.

Invalsi III media: alunni assenti e prova suppletiva

Il decreto legislativo 62/2017, all’articolo 7/4, così dispone:

Le prove di cui al comma 1 si svolgono entro il mese di aprile e la relativa partecipazione rappresenta requisito di ammissione all’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione. Per le alunne e gli alunni risultati assenti per gravi motivi documentati, valutati dal consiglio di classe, e’ prevista una sessione suppletiva per l’espletamento delle prove.

In caso di assenza, dunque, si può far svolgere all’alunno assente la prova suppletiva. Ciò è possibile solo per gravi e documentati motivi.

Come leggiamo nel sopra riportato articolo 7/4 è il consiglio di classe a valutare la gravità o meno dei motivi dell’assenza.

La prova suppletiva si svolgerà dal 23 al 30 aprile 2019.

Ai fini dello svolgimento della prova suppletiva, la scuola comunica all’Invalsi, su apposito modulo web, il nominativo degli allievi che hanno diritto a sostenere la/le prova/e durante la predetta sessione.

Invalsi III media, alunni assenti: prova durante la finestra di somministrazione

Nel documento Invalsi di presentazione delle prove viene indicato che, se l’assenza dello studente termina entro la finestra di somministrazione assegnata alla scuola, il recupero della prova (o delle prove) avviene senza alcuna necessità di comunicazione all’Invalsi da parte della scuola. In tal caso, pertanto, non si svolgerà la sessione suppletiva, ma il recupero della/le prova/e avviene entro la succitata finestra di somministrazione.

Nel caso in cui l’assenza dell’alunno termini oltre la finestra di somministrazione assegnata alla scuola, lo stesso dovrà svolgere la sessione suppletiva.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito