Invalsi III media, 216mila computer per 574mila studenti. Istituto di Valutazione: prove si svolgeranno regolarmente

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’Invalsi ha pubblicato un comunicato al fine di rassicurare sullo svolgimento delle prove per le classi terze della scuola secondaria di primo grado che, per la prima volta, si svolgeranno al PC. 

L’Istituto ha sottolineato che, al momento, non sembrano esserci difficoltà tali da impedire lo svolgimento delle prove. A tal fine ha ricordato le azioni messe in campo, riferendo anche sui numeri degli studenti partecipanti e delle postazioni informatiche censite.

INCONTRI CON I DIRIGENTI SCOLASTICI

Invalsi e Miur hanno incontrato oltre 5000 Dirigenti scolastici, al fine di affrontare e risolvere eventuali difficoltà relative alla somministrazione e alla disponibilità delle attrezzature informatiche.

ALUNNI COINVOLTI  E POSTAZIONI INFORMATICHE DISPONIBILI

Gli studenti delle classi terze, chiamati a svolgere le prove Invalsi, sono
574.600 e le postazioni informatiche censite sono in totale  216.000.

Alla luce dei numeri sopra riportati, ogni scuola ha a disposizione un computer per ogni 2,5 studenti circa.

Pertanto, secondo l’Invalsi,  le scuole possono svolgere le prove all’interno della finestra temporale prevista.

DIAGNOSTIC TOOL

La diagnostica ha permesso di verificare ogni singola dotazione informatica, quindi la funzionalità dei computer e della connessione internet.

COLLABORAZIONE TRA SCUOLE

In caso di difficoltà, è possibile svolgere le prove in una scuola vicina disponibile a mettere a disposizione le proprie dotazioni informatiche.

L’istituto conclude il comunicato affermando quanto segue:

In ogni caso, l’INVALSI ha studiato e predisposto ogni misura utile a contenere eventuali criticità che possano scaturire dall’avvio di nuove procedure.

comunicato

Qui la nostra Guida Completa

Tutto sull’Invalsi

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione