Invalsi terza media 2020, attività da svolgere e correzione prove. La tempistica

di redazione

item-thumbnail

Invalsi classi III scuola secondaria di primo grado a.s. 2019/2020: time line delle tappe che condurranno allo svolgimento delle prove e correzione delle medesime.

Discipline coinvolte, durata prove e modalità svolgimento

Le prove, che coinvolgono le classi III, riguardano gli ambiti disciplinari di: Italiano, Matematica e Inglese. 

Le prove hanno la seguente durata:

  • Italiano: 90 minuti più 10 minuti circa per rispondere alle domande del questionario studente;
  • Matematica: 90 minuti più 10 minuti circa per rispondere alle domande del questionario studente;
  • Inglese (reading): 45 minuti; Inglese (listening): circa 30 minuti (la durata della prova può variare leggermente da studente a studente).

Le prove sono computer based (CBT) e si svolgono mediante l’utilizzo di computer connessi alla rete internet in un arco temporale (finestra di somministrazione), assegnato alla scuola dall’Invalsi.

Date svolgimento prove

Le prove si svolgono tra l’1 e il 30 aprile 2020. All’interno di tale periodo (1-30 aprile 2020), ciascuna scuola svolge le prove in un arco temporale, definito finestra di somministrazione, assegnato alla stessa dall’Invalsi.

Le classi campione svolgono le prove in tre dei seguenti quattro giorni: venerdì 3, lunedì 6, martedì 7 e mercoledì 8 aprile 2020 (sabato 4 aprile le Classi Campione non possono svolgere prove).

Time line

Di seguito, come leggiamo nella nota Invalsi del 21/11/2019, la time line delle attività che porteranno allo svolgimento delle prove:

  • [29.10.2019 (dal)] esecuzione da parte delle scuole del Diagnostic tool e del Test audio per la prova di Inglese-listening;
  • [02.12.2019 – 30.12.2019] verifica ed elaborazione da parte di INVALSI dei dati forniti dalle segreterie scolastiche nella fase di iscrizione alle prove (dal
    29.10.2019 al 22.11.2019);
  • [16.12.2019 (entro il)] comunicazione da parte di INVALSI delle classi campione (nell’area riservata alla segreteria scolastica e al Dirigente scolastico);
  • [17.01.2020 (entro il)] comunicazione da parte di INVALSI a ciascuna scuola (nell’area riservata alla segreteria scolastica e al Dirigente scolastico) della finestra di somministrazione all’interno del periodo di somministrazione fissato da INVALSI a livello nazionale;
  • [21.01.2020 – 26.03.2020] trasmissione e convalida delle informazioni di contesto da parte delle segreterie scolastiche (nell’area riservata alla segreteria scolastica sul sito INVALSI);
  • [25.02.2020 – 09.03.2020] il Dirigente scolastico è tenuto ad effettuare la richiesta di misure compensative e/o dispensative per gli allievi aventi diritto iscritti alla classe III della scuola secondaria di primo grado;
  • [02.03.2020 – 28.03.2020] organizzazione interna da parte della scuola della gestione della somministrazione delle prove INVALSI (date, orari, eventuale suddivisione delle classi ecc.);
  • [05.03.2020 (entro il)] pubblicazione sul sito INVALSI del Protocollo di somministrazione;
  • [13.03.2020– 26.03.2020] possibilità, per ciascuna scuola, di modificare la propria finestra di somministrazione all’interno del periodo di somministrazione fissato da INVALSI a livello nazionale;
  • [20.03.2020] scadenza per l’accettazione dell’iscrizione di eventuali candidati esterni all’esame di Stato;
  • [24.03.2020 (dal)] disponibilità, nell’area riservata al Dirigente scolastico, dell’Elenco nominativo degli studenti, comprensivo delle credenziali di accesso a ciascuna delle tre prove per ogni studente;
  • [01.04.2020 – 30.04.2020] periodo di somministrazione per le classi NON
    campione;
  • [03.04.2020; 06.04.2020; 07.04.2020; 08.04.2020] giornate di somministrazione per le classi campione (il sabato 4 aprile 2020 le Classi
    Campione non possono svolgere prove);
  • [11.05.2020 – 15.05.2020] sessione suppletiva e svolgimento delle prove dei candidati privatisti. Si ricorda che a discrezione della scuola il candidato privatista può svolgere le prove INVALSI all’interno della propria finestra di
    somministrazione.

Correzione prove

La correzione delle prove, considerato che le stesse si svolgono al computer, è totalmente centralizzata e non è richiesto alcun intervento da parte dei docenti.

La trasmissione dei dati all’Invalsi è:

  • automatica, senza intervento da parte del personale della scuola;
  • contestuale allo svolgimento della prova da parte dello studente.

nota Invalsi 21/11/2019

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione