Invalsi, Gallo (M5S): eliminare obbligo, scuole devono scegliere se svolgerle

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Presentato oggi alla Camera il rapporto sulle prove Invalsi 2019, come riferito già in alcuni nostri articoli. Sono intervenuti, tra gli altri, il Ministro Bussetti e il Presidente della Commissione Cultura alla Camera Luigi Gallo (M5S).

Sugli esiti e sul ritardo del Sud è intervenuto il Presidente della Commissione Cultura alla Camera, Luigi gallo (M5S).

Il Presidente ha evidenziato che le sole valutazioni non sono sufficienti a migliorare gli apprendimenti dei nostri studenti: Da 20 anni si mappano i guasti, senza però lavorare alle soluzioni.

Secondo Gallo si deve attivare un processo di miglioramento, investendo più risorse. L’Onorevole porta al riguardo anche un esempio consistente nel rafforzamento dell’azione di Istituti di ricerca come l’Indire, cui va assegnato un ruolo centrale nella formazione e nella promozione concreta di processi di miglioramento della scuola. 

Entro luglio presenteremo in Commissione Cultura una nostra risoluzione di indirizzo su questo tema – afferma Gallo – fulcro del nostro documento sarà anche eliminare
l’obbligatorietà delle prove INVALSI e lasciare alla singola
scuola la libertà di svolgerle“.

Leggi anche:

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione