Invalsi cardine della valutazione. Giannini: “va migliorato, ma va messo a sistema”

WhatsApp
Telegram

red – Domani, tra le solite polemiche stagionali, saranno avviate le prove Invalsi 2014. Si parte dalla primaria, quindi si passerà alla secondaria di II grado. Giannini le difende "chiave di soluzione per premiare chi lavora di più. Il presidente dell’Invalsi, Ajello, scrive ai docenti

red – Domani, tra le solite polemiche stagionali, saranno avviate le prove Invalsi 2014. Si parte dalla primaria, quindi si passerà alla secondaria di II grado. Giannini le difende "chiave di soluzione per premiare chi lavora di più. Il presidente dell’Invalsi, Ajello, scrive ai docenti

”La valutazione è una parola d’ordine a cui non posso e non devo rinunciare. Invalsi è uno strumento importante, sicuramente come tutte le cose può essere migliorato ma prima di tutto va messo a sistema”.

Lo ha detto la Giannini a Trieste, durante la visita alla sede di ”Impact Hub Trieste”

Su FaceBook News in tempo reale su merito e stipendio

Il Ministro prende di petto le polemiche sollevate da COBAS e USB che hanno, tra l’altro, indetto uno sciopero in coincidenza con i giorni di somministrazione delle prove.

”C’era un regolamento che non era stato attuato e noi lo stiamo attuando. Dall’anno scolastico 2014-2015 diventerà diffuso in tutte le scuole italiane”, ha continuato Giannini. ”Io credo che più che discutere e contestare l’esistente si debba lavorare affinché lo strumento di valutazione diventi la chiave di soluzione e di cambiamento radicale della figura dell’insegnante e della sua valorizzazione e possibilità di premiare chi lavora di più, sia a livello economico che funzionale, e di non premiare chi lavora di meno, perché le due cose hanno una complementarietà inscindibile”

Vedi anche

Invalsi dal 6 maggio. Per il futuro: ampliamento a inglese e scienze, possibile introduzione al quinto anno secondaria II grado, somministrazione informatica

Invlasi scrive ai Prof

In occasione delle prove Invalsi di domani, il Presidente dell’istituto, Anna Maria Ajello, ha inviato una lettera ai docenti, nella quale auspica lo sviluppo di "modalità di riconoscimento delle pratiche didattiche più efficaci, anche in collegamento con quanto le scuole, con autonome iniziative di autovalutazione, abbiano già messo in atto."

Leggi la lettera

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur