Invalsi, Bussetti: no requisito d’esame perché prove valutano sistema scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti ha spiegato, nel corso di un’intervista al settimanale Panorama, il perché ha prorogato lo svolgimento della prova Invalsi quale requisito d’accesso all’esame di Maturità.  

Maturità: invalsi requisito d’accesso dal 2019/20

Tra i requisiti di ammissione, previsti dal D.lgs. 62/2017, vi sono anche la partecipazione alle prove Invalsi e lo svolgimento dell’alternanza scuola-lavoro. Tali requisiti sono stati prorogati al 1° settembre 2019 dalla legge n. 108/2018.

Bussetti: Invalsi non deve interferire con l’Esame

Il Ministro ha spiegato di aver prorogato lo svolgimento della prova Invalsi quale requisito d’esame, per evitare il rischio che un test sull’efficienza del sistema scuola (l’Invalsi) potesse interferire con l’esame che valuta invece gli studenti.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione