Invalsi avrebbe chiesto a Dirigenti partecipazione progetto ‘Valutazione e Miglioramento’, aggirando il collegio docenti

Di
WhatsApp
Telegram

red – Questa, almeno, la denuncia da parte della Gilda parmense che, tra l’altro, ha animato una interrogazione parlamentare presentata dall’On Ivan Catalano del Gruppo misto e alla quale il Ministro dovrà rispondere. Il fatto a Parma.

red – Questa, almeno, la denuncia da parte della Gilda parmense che, tra l’altro, ha animato una interrogazione parlamentare presentata dall’On Ivan Catalano del Gruppo misto e alla quale il Ministro dovrà rispondere. Il fatto a Parma.

L’Invalsi avrebbe chiesto ad alcuni Dirigenti del parmense di far partecipare le scuole al progetto ‘Valutazione e Miglioramento" senza far passare la richiesta dai Collegi dei docenti, che nel campo didattico sono sovrani. La scoperta è della Gilda che ha chiesto l’accesso agli atti ed avrebbe scoperto le richiesta inviate dall’Invalsi ai Presidi.

L’On. Ivan Catalano ha presentato una interrogazione parlamentare che vi riportiamo integralmente

 Al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca. — Per sapere – premesso che:   

in quattro istituzioni scolastiche della provincia di Parma […]  l’ente di ricerca Invalsi ha svolto, coinvolgendo il personale scolastico, il progetto denominato «valutazione e miglioramento»;   

secondo quanto si apprende dalla Federazione Gilda Unams (Gilda degli insegnanti) di Parma l’ente di ricerca Invalsi avrebbe suggerito di non sottoporre l’adesione al progetto alla deliberazione del collegio dei docenti;   

l’articolo 6 del decreto del Presidente della Repubblica n. 275 del 1999 che disciplina i processi decisionali inerenti all’autonomia didattica ed organizzativa, di ricerca e sperimentazione specifica che le istituzioni scolastiche, nelle loro articolazioni collegiali, curano la ricerca valutativa insieme alla progettazione formativa;   

la comunicazione dell’ente Invalsi, che impropriamente viene percepito quale organismo gerarchicamente superiore da taluni uffici scolastici, ad avviso dell’interrogante ha indotto in un’erronea buonafede alcuni funzionari in merito alla competenza a deliberare da parte del collegio dei docenti;  
 l’ente Invalsi è l’unico organismo pubblico che opera in provincia di Parma senza intrattenere alcun tipo di relazioni sindacali con le rappresentanze del personale scolastico –:   

di quali elementi disponga in merito a quanto esposto in premessa e se trovi conferma la circostanza che l’ente Invalsi abbia indicato come non necessaria la deliberazione del collegio dei docenti per l’adesione al progetto;    

nel caso in cui ciò sia avvenuto, quali iniziative siano state intraprese, o si intendano intraprendere, nei confronti dei preposti dell’Invalsi i quali trasmettendo una comunicazione, ad avviso dell’interrogante impropria, hanno creato turbamento nella serenità delle istituzioni scolastiche ed un poco opportuno inasprimento nelle relazioni tra l’amministrazione scolastica periferica e le rappresentanze sindacali. (5-02422)

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur