Invalsi, al via la seconda prova per gli studenti elementari. Le proteste dei genitori

A protestare sulle prove Invasi sono adesso anche i genitori. Hanno affidato il loro punto di vista al rappresentante del “Coordinamento Genitori Democratici”. 

Lo scrive il quotidiano online FQ.it in occasione della seconda prova dei test sugli alunni delle elementari per misurare il valore complessivo di una scuola.
I genitori lamentano un eccesso di ansia trasmessa loro dai professori, senza neanche partecipare al responso finale delle prove. I test finali non sono resi pubblici – stando alle lamentele dei genitori – né sul sito della scuola, né su quello dell’Istituto di valutazione.Inoltre, non avendo mai avuto esperienza diretta come alunni (gli Invalsi sono stati introdotti nel 2007/2008), i genitori non hanno un parametro personale per valutare e devono affidarsi a quanto riferito dai figli e dagli insegnanti.

E sostengono anche che l’Italia non sia attrezzata in maniera adeguata per questo tipo di situazioni. Molti genitori boicottano il sistema di valutazione, tenendo a casa i propri figli.

Leggi anche: Invalsi Primaria. Prova Inglese, 3% classi non ha partecipato. Invalsi: campione

Invalsi scuola primaria, somministrazione prova Inglese classi non campione: cosa fa il dirigente e cosa i docenti

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia