Invalsi, 35% studenti ha difficoltà nella comprensione di un testo in Italiano. Differenze Nord-Sud

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella giornata di ieri, abbiamo dedicato diversi articoli al rapporto sulle prove Invalsi 2019, presentato alla Camera.

Abbiamo anche pubblicato il rapporto completo dell’Istituto di Valutazione.

Tra i dati maggiormente negativi vi sono quelli riguardanti gli studenti delle classi III della scuola secondaria di primo grado.

Italiano classi III scuola secondaria primo grado

I grafici pubblicati nel rapporto dimostrano le differenze tra studenti del Nord e del Sud, con i primi che conseguono risultati migliori rispetto ai secondi:

Al Nord, dunque, abbiamo risultati superiori alla media Italiana, al centro in linea con la predetta media, al Sud significativamente inferiori.

Di seguito i livelli raggiunti:

Il livello 3, scrive l’Invalsi, corrisponde a un adeguato raggiungimento dei traguardi delle Indicazioni Nazionali. Se si prende in considerazione tale livello, si può constatare che la percentuale di alunni che lo raggiunge o uno più alto nelle due macro-aree del nord tocca o supera il 70%, scende al 68% nell’Italia centrale e cala ulteriormente, al 60% e al 54% rispettivamente, nel Sud e nel Sud e Isole.

A livello nazionale gli alunni che arrivano al livello 3 o lo oltrepassano sono circa il 66%.

Da evidenziare che il 35% degli studenti si attesta al livello 1 o 2. A titolo informativo, al livello 1: 

L’allievo/a individua singole informazioni date esplicitamente in parti circoscritte di un testo. Mette in relazione informazioni facilmente rintracciabili nel testo e, utilizzando anche conoscenze personali, ricava semplici informazioni non date esplicitamente. Conosce e usa le parole del lessico di base, e riesce a ricostruire il significato di singole parole o espressioni non note ma facilmente comprensibili in base al contesto. Svolge compiti grammaticali che mettono a fuoco un singolo elemento linguistico, e in cui è sufficiente la propria conoscenza naturale e spontanea della lingua.

Al livello 2:

L’allievo/a individua informazioni date esplicitamente in punti anche lontani del testo. Ricostruisce significati e riconosce relazioni tra informazioni (ad esempio di causa-effetto) presenti in una parte estesa di testo.Utilizza elementi testuali (ad esempio uso del corsivo, aggettivi, condizionale, congiuntivo) per ricostruire l’intenzione comunicativa dell’autore in una parte significativa del testo. Conosce e usa parole ed espressioni comuni, anche astratte e settoriali, purché legate a situazioni abituali. Svolge compiti grammaticali in cui la conoscenza naturale e spontanea della lingua è supportata da elementi di riflessione sugli aspetti fondamentali della lingua stessa.

Matematica classi III scuola secondaria primo grado

Anche per quanto riguarda la Matematica si registrano le medesime differenze tra Nord e Sud:

Al Nord, dunque, abbiamo risultati superiori alla media Italiana, al centro in linea con la predetta media, al Sud significativamente inferiori.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione