Invalidità civile minori, nuovo servizio semplificato per la presentazione della domanda. Messaggio INPS

WhatsApp
Telegram

L’Inps ha diramato il messaggio n. 892 per informare l’utenza dell’introduzione di un nuovo servizio che consente l’acquisizione online della domanda semplificata di invalidità civile per i minori.

Tale servizio è destinato esclusivamente ai patronati e alle associazioni rappresentative delle persone disabili. I primi possono accedere al servizio tramite l’area tematica “Accesso ai servizi per patronati” del Portale, mentre le associazioni abilitate all’utilizzo del canale telematico dovranno continuare ad accedere al servizio online attraverso SPID (almeno di livello 2), CIE o CNS.

La procedura di compilazione della domanda prevede diverse sezioni, le quali richiedono la fornitura dei seguenti dati:

  • informazioni riguardanti la richiesta di accertamento sanitario;
  • dati amministrativi necessari per la liquidazione di eventuali prestazioni economiche;
  • informazioni riguardanti la frequenza scolastica;
  • informazioni necessarie per il pagamento.

È necessario che entrambi i genitori siano a conoscenza dell’inoltro della domanda, tranne nel caso in cui si tratti di un unico genitore o di un tutore. Nel caso in cui uno dei genitori non dichiari di aver ricevuto la notifica, egli sarà avvertito tramite i canali consueti (lettera raccomandata o PEC) di tutte le comunicazioni relative all’avvio del procedimento di accertamento sanitario nei confronti del figlio.

Il genitore che ha presentato la richiesta presso un patronato o un’associazione può consultare la pratica anche attraverso il sito dell’Istituto, tramite delega sulle proprie credenziali, per visualizzare nell’area riservata la posizione del figlio minore.

Infine, nel caso in cui si scelga di effettuare il pagamento della prestazione economica presso lo sportello in contanti, se nella sezione “Rappresentante legale” sono stati inseriti entrambi i genitori, è necessario che il secondo genitore fornisca il proprio consenso esplicito alla riscossione da parte del genitore dichiarante prima dell’invio della domanda. Tale autorizzazione può essere fornita dal secondo genitore tramite l’accesso al servizio “Invalidità civile – Domanda (Cittadino)” con le proprie credenziali, utilizzando la funzionalità “Acquisizione consenso alla riscossione”.

Messaggio INPS [PDF]

WhatsApp
Telegram

Concorso Insegnanti di Religione Cattolica. Scegli il corso specifico di Eurosofia con esempi di unità didattiche. Guarda la demo