Introduzione all’IoT: uno degli ingredienti della ricetta di Cisco per le competenze digitali

di redazione

item-thumbnail

OS.it consiglia CISCO – Competenze digitali per il futuro; questa la promessa del corso Cisco Networking Academy, “Introduzione all’IoT”, che mira a fornire ai ragazzi gli strumenti necessari per affrontare le sfide della digitalizzazione, anche nell’ottica dell’alternanza scuola lavoro.

Secondo l’Unione Europea, fra il 2016 e il 2020, in Europa rimarranno vacanti oltre 900.000 posizioni di lavoro legate al settore digitale. Per Confindustria le stime di Bruxelles andrebbero riviste al rialzo, di oltre il 50%: l’associazione degli industriali italiani ritiene infatti che, nei prossimi cinque anni, saranno oltre 1,5 milioni i posti di lavoro disponibili in questo settore, mentre il Ministero del Lavoro calcola che sono in Italia siano 76.000 i posti vacanti per mancanza di candidati qualificati. Per far fronte a questo divario e in generale avvicinare il mondo della scuola a quello del lavoro in tutti gli ambiti, è necessario aiutare gli studenti a maturare competenze utili: con strumenti quali l’alternanza scuola lavoro, rafforzata nella riforma della “Buona Scuola” varata nel 2015, ed anche con proposte formative che vadano incontro allo scenario professionale del futuro.

Una concreta opportunità per soddisfare tutte queste esigenze è rappresentata dai corsi delle Cisco Networking Academy, alcuni dei quali hanno caratteristiche che permettono di svolgere un’esperienza professionale simulata, strutturata come un insieme di lezioni teoriche e pratiche, focalizzate su competenze digitali e imprenditorialità. È il caso di “Introduzione all’IoT”, un corso di base su quello che è il cosiddetto Internet delle Cose, senza dubbio uno degli ambiti più interessanti nell’ampio e dinamico settore dell’Information Technology.

Obiettivo principale di questo corso è quello di fornire agli studenti una serie di strumenti utili per approcciare alcune tematiche chiave legate alla digitalizzazione, in particolare la digital transformation e le sue infinite declinazioni. Questo perché in una società sempre più digitalizzata come quella in cui stiamo vivendo, non è possibile prescindere dal maturare una serie di competenze di base, che rappresentano lo “zoccolo duro” delle skill necessarie per affrontare al meglio le richieste del mondo del lavoro, che ogni giorno diventa sempre più competitivo . Pertanto largo spazio a tutto ciò che oggi è IoT: dall’integrazione fra tecnologie operative e tecnologie dell’informazione, alla trasformazione dei processi aziendali per la valutazione e la risoluzione dei problemi, senza dimenticare la sicurezza, uno dei temi centrali dell’intero settore ICT.

Dunque un’ottima soluzione per gli studenti, che possono sviluppare sia competenze pratiche che “soft skill” indispensabili nel mondo del lavoro, svolgendo un’attività professionalizzante; ed una opportunità che le scuole possono prendere in considerazione anche come elemento di progetti per l’alternanza scuola-lavoro. Seguire un corso come “Introduzione all’IoT” rappresenta una scelta quanto mai intelligente, che guarda in modo concreto al futuro, un futuro che anche per il nostro Paese sarà sempre più digitale e che vedrà una società sempre più connessa.

Per un periodo di tempo limitato è possibile accedere gratuitamente al corso “introduzione all’IoT”, cliccando qui

Versione stampabile
Argomenti: