Interpellanza M5S: I diplomati magistrali rimangono in trincea!

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

nota stampa del M5S – Mi dichiaro insoddisfatta della risposta fornita dal rappresentante del Governo e preannuncio una risoluzione in Commissione che lo impegni a riconoscere il pieno valore di abilitazione al diploma magistrale conseguito entro l’anno 2001/02. E’ con questa amara constatazione che la Deputata del MoVimento 5 stelle Silvia Chimienti replica al Sottosegretario Rossi Doria in merito all’interpellanza depositata a giugno dalla Deputata Maria Marzana.

nota stampa del M5S – Mi dichiaro insoddisfatta della risposta fornita dal rappresentante del Governo e preannuncio una risoluzione in Commissione che lo impegni a riconoscere il pieno valore di abilitazione al diploma magistrale conseguito entro l’anno 2001/02. E’ con questa amara constatazione che la Deputata del MoVimento 5 stelle Silvia Chimienti replica al Sottosegretario Rossi Doria in merito all’interpellanza depositata a giugno dalla Deputata Maria Marzana.

“Niente di nuovo sul fronte occidentale” per citare il capolavoro di Erich Maria Remarque, visto che rimane invariata la condizione dei diplomati magistrali, i quali restano asserragliati in trincea subendo ancora una volta l’ennesima delegittimazione del loro diritto.

Difatti nell’interpellanza la Deputata Maria Marzanza, ha chiesto il riconoscimento del valore abilitante del diploma magistrale alla luce dell’inequivocabile quadro normativo vigente, nonché in riferimento alle indicazioni europee, nell’ottica di porre fine ad una discriminazione che oramai si perpetua da oltre dieci anni ai danni di una categoria di docenti che si è vista negare retroattivamente il valore abilitante del loro titolo di studio, quel diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002.

Ai docenti così abilitati, sottolinea la Deputata Marzana, devono essere riconosciuti i diritti finora negati, quali l’accesso diretto alle graduatorie di istituto di II fascia ed il diritto alla partecipazione ai concorsi nelle scuole statali in qualità di personale pienamente qualificato ed abilitato.

Affermare infatti che il conseguimento del diploma magistrale entro l’anno scolastico 2001/2002 consenta di sostenere un concorso ma non abiliti all’insegnamento, continua la Deputata Chimienti, è semplicemente una palese contraddizione che bistratta una categoria di docenti che ha formato diverse generazioni di bambini e continuerà a farlo, sostenendo o no il PAS, il nuovo "corso riabilitante".

Occorre ricordare che il personale in questione ha completato un corso di studio conclusosi con un esame di Stato avente funzione di conseguimento della qualifica professionale e di abilitazione all’insegnamento e che presta da anni servizio, non solo nelle scuole dell’infanzia e primarie statali, ma anche in quelle paritarie, nelle quali il personale docente assunto deve necessariamente essere in possesso del titolo abilitante all’insegnamento.

Il testo dell’interpellanza

Testo e video della risposta del Sottosegretario Rossi Doria Diploma magistrale conseguito entro l’ a.s. 2001/02. Dall’Europa formale riconoscimento del titolo

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur