Internalizzazione servizi pulizia, SGB: in migliaia perdono il lavoro

Comunicato SBG – In concomitanza con lo sciopero nazionale proclamato da questa Organizzazione, avrà luogo un presidio dei Lavoratori davanti le Prefetture della Sicilia. 

Quanto sopra al fine di manifestare contro i tagli occupazionali
e salariali previsti nel processo di reinternalizzazione, da parte dello Stato, dei Lavoratori e dei servizi in oggetto, a partire da giorno 1 marzo.

Una procedura politicamente assolutamente condivisibile, ma che nella circostanza prevede per migliaia di Lavoratori la perdita del posto di lavoro e l’avvio della disoccupazione, per altre migliaia l’assunzione
massiva da parte del Miur con contratto part time per sole 18 ore settimanali, tale da tagliare anche le retribuzioni in essere e ridurli a condizione al di sotto dei livelli di sussistenza.

Condizioni irricevibili che richiedono l’intervento urgente del Governo, già ripetutamente richiesto, al fine di adottare quelle soluzioni che possano garantire almeno il mantenimento dei livelli occupazionali ed un trattamento salariale pieno e dignitoso. Nella circostanza, rimarcando come la questione riguardi decine di unità di personale anche in questa città e centinaia nel territorio della provincia, in occasione del presidio chiediamo l’intervento dei Prefetti ed un incontro con i Lavoratori.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia