Ex LSU assunti dal 1° marzo come collaboratori scolastici, altre novità: mobilità straordinaria, completamento orario, secondo bando

Ata ex Lsu internalizzati dal 1° marzo 2020: in attesa della circolare ministeriale per la mobilità straordinaria, emendamenti per completamento orario, nuovo bando per coloro che hanno maturato 5 anni di servizio.

Mobilità straordinaria

All’art. 3, commi 1 e 2, dell’ipotesi di CCNI del 9 aprile 2020, si legge:

“1. Nel limite di spesa di cui all’articolo 58, comma 5-bis, primo periodo, del decreto legge 21.6.2013, n. 69 e nell’ambito del numero complessivo di 11.263 posti, come ripartiti dal D.M. n. 1074 del 20.11.2019, per l’anno scolastico 2020/2021 è avviata, una tantum, una procedura di mobilità straordinaria a domanda, riservata al personale assunto a tempo pieno con la procedura selettiva di cui al comma 5-ter sui posti interi eventualmente ancora disponibili in esito alle attività di cui al comma 5-quater. 

  1. Le disponibilità per le operazioni di mobilità a domanda sono determinate dalle effettive vacanze risultanti a seguito delle operazioni assunzionali e di trasformazione del contratto da tempo parziale a tempo pieno determinatesi a seguito di variazioni di stato giuridico del personale (es.: dimissioni, collocamento a riposo, decadenza, etc.) comunicate a cura dell’ufficio territorialmente competente al sistema informativo nei termini che saranno fissati dalle apposite indicazioni ministeriali, nel limite di 11.263 posti”.

I posti disponibili, entro il limite degli 11.263 posti totali, sono determinati dunque da: effettive vacanze risultanti a seguito delle operazioni di assunzione, trasformazione del contratto da tempo parziale a tempo pieno, in seguito a variazioni di stato giuridico del personale.

Il comma 3 dello stesso articolo dell’ipotesi di CCNI fa inoltre riferimento ai trasferimenti del personale stabilizzato a province diverse da quelle di titolarità: “Le operazioni di mobilità straordinaria del personale che ha partecipato alla procedura selettiva di cui al comma 5 ter sono equiparate alla III fase della mobilità territoriale interprovinciale del CCNI concernente la mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. del 6.3.2019 e trovano applicazione gli articoli 40, 41 e 42 dello stesso CCNI, per quanto compatibili”. 

Si resta in attesa della circolare del Ministero dell’istruzione per conoscere l’elenco dei posti disponibili e quindi avviare la stessa procedura: “L’elenco dei posti disponibili è pubblicato all’albo dell’ufficio territorialmente competente entro il termine previsto dalla circolare ministeriale sulla mobilità straordinaria”.

Le operazioni di mobilità straordinaria a domanda per l’anno scolastico 2020/21 verranno avviate qualora dovessero residuare posti dopo le assunzioni a livello nazionale, ovvero in provincia diversa da quella di partecipazione alla procedura selettiva. La mobilità interprovinciale potrebbe dare la possibilità, a chi ha avuto un contratto part time, di ottenere un full time.

Completamento orario

Sul completamento orario dei collaboratori scolastici assunti part time è stato presentato un emendamento al decreto scuola dai senatori M5S Montevecchi, Granato, De Lucia, Russo, Vanin, Marilotti, Trentacoste e L’Abbate, su impulso del presidente della commissione Cultura della Camera Luigi Gallo. L’emendamento, in discussione al Senato, intende attribuire incarichi aggiuntivi ai collaboratori scolastici assunti part time dal 1° marzo: utilizzando fondi Pon,  si vogliono coprire i costi di tutte le attività che prevedono aperture straordinarie pomeridiane nelle scuole e integrare in questo modo lo stipendio dei lavoratori.

La stabilizzazione prosegue

Con procedura da attivare presumibilmente entro il mese di settembre 2020 e da concludersi entro dicembre dello stesso anno, proseguirà la stabilizzazione dei lavoratori con almeno 5 anni di servizio. 

Alla procedura potranno partecipare i lavoratori:

  • che abbiano svolto per almeno cinque anni anche non continuativi, compresi il 2018 e il 2019, servizi di pulizia e ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative statali;
  • che siano assunti in qualità di dipendenti a tempo determinato o indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento dei predetti servizi.

Sono diversi i punti rimasti in sospeso nella stabilizzazione dei lavoratori delle ditte di pulizia.  Il sottosegretario all’istruzione Peppe De Cristofaro ha recentemente ricordato la necessità di lavorare sulla seconda fase dell’internalizzazione e sulla trasformazione dei contratti part time: “Occorre concludere la fase nazionale, trovare le risorse per trasformare i posti part-time in full-time, occorre lavorare al prossimo bando che vedrà l’assunzione dei lavoratori tra 5 e 10 anni di servizio, occorre investire ancora in questo settore perché la scuola non deve lasciare nessuno indietro”. 

Mobilità straordinaria ATA ex LSU, ipotesi di CCNI: posti, movimenti e precedenze

ATA, periodo di prova collaboratori scolastici ex Lsu valido con attività didattiche sospese

TFA Sostegno V ciclo. Affidati ad Eurosofia, materiali didattici sintetici, simulatori delle prove ed un metodo incisivo. Allenati per vincere