Intercultura: tre giornate di formazione gratuita online per comprendere e valutare la mobilità studentesca internazionale

Stampa

Comunicato Intercultura – Ad aprile l’iniziativa per dirigenti scolastici e insegnanti sulla mobilità studentesca internazionale e la sua valutazione, promosse da Intercultura: dalle teorie alle pratiche

Educare alla cittadinanza interculturale è una delle sfide più importanti della scuola nel tempo della globalizzazione. In questa prospettiva, un ruolo chiave è ricoperto dal progetto educativo della mobilità studentesca internazionale.

“Anche nell’anno della pandemia – afferma Andrea Franzoi, Segretario Generale dell’associazione Intercultura – l’interesse degli adolescenti e delle loro famiglie per un’esperienza scolastica all’estero non è diminuito: è sempre più evidente come il progetto educativo proposto da Intercultura sia un investimento per il futuro dei giovani in un mondo sempre più interconnesso e nel quale è necessario però saper interagire con chi è diverso da noi.”

Ma quali sono le competenze sviluppate mediante un percorso di studio all’estero? Come valutarle? Per rispondere a queste domande nel mese di aprile Fondazione Intercultura Onlus 1 e Associazione Intercultura Onlus promuovono un percorso di formazione online per dirigenti scolastici e insegnanti di tre moduli (due ore ciascuno).
1. Il primo modulo (8 aprile) sarà dedicato al processo di internazionalizzazione della scuola e alla mobilità studentesca;
2. il secondo modulo (15 aprile) si concentrerà su uno dei principali obiettivi della mobilità studentesca, ovverosia la competenza interculturale;
3. il terzo e ultimo modulo (22 aprile) presenterà il Protocollo di valutazione Intercultura, uno strumento elaborato da Fondazione Intercultura in collaborazione con l’Università di Udine per valutare la competenza interculturale degli studenti che hanno partecipato a un programma annuale all’estero.

Le tematiche saranno affrontate sia da un punto di vista teorico e normativo che da un punto di vista di pratiche grazie anche all’intervento di insegnanti, dirigenti scolastici, volontari di Intercultura e studenti.

“A livello europeo – sostiene il Segretario Generale della Fondazione Intercultura Roberto Ruffino – da tempo si mette in evidenza la necessità di aprire la scuola al dialogo interculturale e di formare insegnanti competenti a proporlo, a gestirlo e a valutarlo all’interno di società sempre più multiculturali. In questo contesto assume un rilievo crescente il tema della mobilità
studentesca internazionale come momento di formazione ad una cittadinanza globale e contributo all’internazionalizzazione della scuola”.

1 Fondazione Intercultura è Ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione per la formazione del personale della scuola.

Al termine del percorso di formazione i partecipanti, oltre a ricevere materiali e strumenti, avranno acquisito conoscenze connesse alle politiche europee e alla letteratura pedagogica concernenti la mobilità studentesca, la competenza interculturale e la sua valutazione. Inoltre, saranno in grado di utilizzare i vari strumenti del Protocollo di valutazione Intercultura.
La Fondazione Intercultura, a coloro che avranno frequentato tutti e tre i moduli, rilascerà un attestato di partecipazione.
L’iscrizione al percorso di formazione è gratuita e si effettua tramite il sito www.intercultura.it/formazione-2021

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile