Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Intelligenza artificiale, potenziare la metacognizione degli alunni della Primaria: “prendiamola in castagna con gli insiemi”. Un esperimento

WhatsApp
Telegram

In un precedente intervento (Orizzonte Scuola, Intelligenza Artificiale a scuola. Per una controffensiva di quella naturale, 26 genn. 2023) ho sottolineato come una strada significativa da seguire sia quella di trasformare l’Intelligenza Artificiale in opportunità per potenziare le capacità metacognitive degli alunni, spingendoli a stabilire con essa, a seconda delle circostanze, rapporti di gioco, collaborazione o sfida, intorno alla soluzione di problemi riflessivi non banali.
Si possono generare situazioni divertenti come quelle in cui anche un bambino di scuola primaria, con un minimo di conoscenze di insiemistica, può dialogare e “prendere in castagna” OpenAI nei suoi punti deboli, che riguardano anche la logica elementare, si veda l’esempio che segue.

In una libreria è più probabile che ci siano più persone o persone che sanno leggere?

ChatGPT
In una libreria è più probabile che ci siano più persone che sanno leggere.

Guarda che questa risposta non è logica

ChatGPT
Mi scuso se la mia risposta precedente non è stata chiara. In una libreria, è ragionevole presumere che la maggior parte delle persone presenti sappiano leggere, poiché le librerie sono generalmente frequentate da individui interessati alla lettura e alla ricerca di libri. Tuttavia, è possibile trovare anche persone che frequentano le librerie per altri motivi, come ad esempio utilizzare lo spazio di studio o partecipare a eventi culturali. Pertanto, è importante considerare che non tutte le persone presenti in una libreria saranno necessariamente lettori.

Allora quale è la risposta corretta alla mia domanda “In una libreria è più probabile che ci siano più persone o persone che sanno leggere?

ChatGPT
In una libreria è più probabile che ci siano più persone che sanno leggere. Le librerie sono luoghi dedicati alla lettura, e la maggior parte delle persone che le frequentano sono appassionate di libri e hanno competenze di lettura. Tuttavia, è possibile trovare anche persone che si trovano in libreria per altri motivi, come ad esempio utilizzare lo spazio di studio o partecipare a eventi culturali, ma la presenza di persone che sanno leggere è comunque maggioritaria.

Non interessano i motivi per i quali delle persone si possono trovare in una libreria. Analizza dal punto di vista logico il quesito: “In una libreria è più probabile che ci siano più persone o persone che sanno leggere?” Prova dunque adesso.

ChatGPT
Mi scuso per la confusione precedente. Analizzando logicamente il quesito, posso affermare che in una libreria è più probabile che ci siano persone che sanno leggere. Dal momento che una libreria è un luogo dedicato alla lettura e all’accesso a libri e risorse scritte, è ragionevole supporre che la maggior parte delle persone presenti sia in grado di leggere. La finalità principale di una libreria è fornire materiali di lettura e promuovere la cultura letteraria, dunque è ragionevole aspettarsi che la maggioranza dei visitatori sia composta da persone che sanno leggere.

Non consideri che le persone che sanno leggere sono un sottoinsieme delle persone. Prova allora a rispondere di nuovo al quesito precedente.

ChatGPT
Hai ragione, mi scuso per l’incomprensione precedente. In una libreria, è più probabile che ci siano più persone in generale rispetto alle persone che sanno leggere. Non tutte le persone presenti in una libreria saranno necessariamente lettori, poiché le librerie possono anche essere frequentate per scopi diversi dalla lettura, come ad esempio l’utilizzo dello spazio di studio, la partecipazione a eventi culturali o l’acquisto di libri come regali. Pertanto, in una libreria, è più probabile trovare una varietà di persone, alcune delle quali potrebbero non saper leggere o non essere interessate alla lettura.

A questo punto puoi rispondermi di nuovo con una sola frase alla mia domanda iniziale “In una libreria è più probabile che ci siano più persone o persone che sanno leggere?”

ChatGPT
In una libreria è più probabile che ci siano più persone che sanno leggere.

Sei proprio un testone. Forse dovresti dire ai tuoi programmatori che in fatto di logica non vai troppo bene.

ChatGPT
Mi scuso se le mie risposte non hanno soddisfatto le tue aspettative. Come modello di linguaggio basato su intelligenza artificiale, cerco di fornire risposte accurate e basate sulla logica, ma posso commettere errori o non interpretare correttamente le domande. Prenderò nota del tuo feedback e cercherò di migliorare nel fornire risposte più concise e precise in futuro.

Antonio Calvani, già prof. Ordinario di Didattica e Pedagogia speciale

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri