Intelligenza artificiale, è polemica sui social per la nomina di Amato: “85enne a capo della task force, in Inghilterra c’è un ingegnere 38enne”

WhatsApp
Telegram

La scelta di Giuliano Amato come capo del comitato ad hoc sull’intelligenza artificiale ha suscitato tensioni politiche, con la premier Giorgia Meloni espressamente “irritata” per la mancanza di comunicazione circa tale nomina.

L’organismo, incaricato di esplorare l’impatto dell’IA sul mondo dell’informazione, è stato annunciato il 18 ottobre dal sottosegretario con delega all’editoria, Alberto Barachini, esponente di Forza Italia. Le fonti governative citate dalle agenzie di stampa sottolineano che la mancanza di trasparenza nella comunicazione della decisione sarebbe stata la causa principale del disappunto di Meloni, nonostante il nome di Amato non sembri essere in discussione.

Giuliano Amato, con un’illustre carriera politica che lo ha visto più volte ministro e anche presidente della Corte Costituzionale e dell’Antitrust, ora aggiunge un nuovo incarico al suo vasto curriculum. Tuttavia, l’età avanzata di Amato ha sollevato perplessità, spingendo molti a confrontare la sua esperienza con quella del suo omologo britannico nel campo dell’IA.

Nel Regno Unito, il governo ha nominato il 38enne Ian Hogarth, imprenditore digitale con una solida formazione in “information engineering” e machine learning, come esperto per esplorare i rischi associati all’intelligenza artificiale. Hogarth, con la creazione di due startup basate sull’IA nel suo curriculum, rappresenta una figura chiaramente allineata con il focus tecnologico del comitato.

L’esplorazione delle ramificazioni dell’intelligenza artificiale nel settore editoriale e informativo è cruciale in un’era digitalizzata. Tuttavia, la scelta di Amato mette in luce la differenza di approcci tra l’Italia e nazioni come il Regno Unito, dove l’expertise tecnologica sembra essere una priorità. La nomina di Amato, una figura politica esperta ma non particolarmente versata nel campo tecnologico, sottolinea una possibile divergenza di visioni su come indirizzare le sfide poste dall’IA nel panorama informativo italiano.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri