Integrazione stranieri. Le regioni dove è maggiore sono Lazio, Lombardia, Veneto e Piemonte

WhatsApp
Telegram

Lazio, Lombardia, Veneto e Piemonte sono le regioni italiane dove meglio si integrano gli stranieri, anche a scuola.

Lazio, Lombardia, Veneto e Piemonte sono le regioni italiane dove meglio si integrano gli stranieri, anche a scuola.

Lo ha rilevato una ricerca della Fondazione Leone Moressa che ha analizzato circa 40 indicatori di inserimento sociale ed economico dei cittadini stranieri in ambiti come lavoro, istruzione, criminalità, radicamento sul territorio.

Il radicamento sul territorio è stato valutato con diversi criteri tra i quali alunni nati in Italia, procedure di cittadinanza, promossi al test di italiano: in questo campo l'integrazione spicca in regioni come il Piemonte, il Friuli Venezia Giulia e la Valle d’Aosta.

Per valutare la capacità di integrazione e inserimento degli stranieri nel tessuto socio-economico locale sono stati considerati  il numero di contratti a tempo indeterminato, il voto medio degli studenti stranieri, la percentuale di delitti commessi da stranieri, il numero e la ricchezza prodotta dalle imprese straniere.

In Piemonte i residenti non italiani sono l’8,5%, poco più di 400 mila, di cui oltre la metà ha un lavoro stabile e contribuisce al PIL regionale per l’8,7%. Più della metà degli studenti stranieri è nato in Italia.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO