“Insieme futuriamo”, dal 27 al 30 agosto il Consiglio nazionale della Fidae

Stampa

“Insieme Futuriamo” è lo slogan scelto per il prossimo Consiglio Nazionale della Fidae che si svolgerà a Trento dal 27 al 30 agosto prossimi.

Stiamo per ricominciare un percorso nuovo, sia rispetto all’anno scolastico precedente, finito praticamente a marzo con il lockdown, sia rispetto a quello che si è concluso 2 mesi fa e che ci ha visto affrontare soprattutto le sfide della didattica a distanza e della didattica mista – ha detto la Presidente nazionale della Fidae, Virginia Kaladich, presentando i temi del Consiglio Nazionale – Oggi, possiamo dirlo con certezza, la scuola sta cambiando e come cristiani impegnati nell’educazione, vogliamo essere protagonisti di questo cambiamento e raccogliere l’invito di Papa Francesco per sottoscrivere un Nuovo Patto educativo per i nostri giovani, insieme a loro e con le famiglie, le comunità e le scuole. Ecco perché con i rappresentanti della Fidae da tutta Italia ci vedremo a Trento per ragionare di autonomia scolastica e flessibilità, di nuovi modelli per la Dad e la didattica mista, di educazione civica e Patto globale, di modelli europei per la gestione della disabilità nelle scuole cattoliche, di situazione dei docenti e di pastorale scolastica”.

Saranno tre giorni ricchi di interventi e di contributi, – ha concluso la Kaladich – tre giorni di lavoro da cui scaturirà un documento con alcune riflessioni finali e soprattutto con delle proposte perché il volto della scuola di domani inizia oggi”.

Dopo gli arrivi previsti per la giornata del 27 agosto, sabato 28 agosto inizieranno i lavori con una Sessione Pubblica che inizierà alle 9,00 presso la Sala di Rappresentanza del Consiglio Regionale in Piazza Dante a Trento.

Dopo i saluti delle autorità, la prima riflessione su “Autonomia nelle scuole pubbliche italiane” sarà proposta da Stefano Versari, Capo Dipartimento per il sistema educativo di distruzione e formazione del Ministero dell’Istruzione

Seguiranno gli interventi di: Maurizio Fugatti, Presidente della Provincia autonoma di Trento – Pagina Ufficiale su “Autonomia e Trentino”; Elena Ugolini, Preside e già Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione su “Autonomia scolastica e flessibilità”; Ernesto Diaco , Direttore Ufficio Nazionale per l’Educazione, la Scuola e l’Università della CEI. Dopo alcune testimonianze di rappresentanti di scuole cattoliche in Europa, le conclusioni saranno affidate alla Presidente della Fidae Virginia Kaladich e al Presidente della Fidae Trentino, Lorenzo Teston. Modererà il dibattito il Direttore di Vita Trentina, Diego Andreatta.

Nelle giornate del 29 e 30 agosto si svolgeranno invece le Sessioni riservate al Consiglio Nazionale Fidae che saranno prioritariamente dedicate ai gruppi di lavoro su “Il Volto. Quale identità oggi”; “Scuola. Pastoral Care: carità pastorale”; “Futuro. Che senso dare al futuro educativo”. Si discuterà inoltre del nuovo Statuto della Fidae, del progetto #vogliamofarescuola, della Comunicazione, del rilancio dello Sportello SOS, di Educazione Civica e Patto Globale, dell’Agorà della Parità, dell’ECNAIS, di Ecumenismo, di Servizio Civile, del Progetto IO Posso.

I tre gruppi di lavoro Consiglio Nazionale inoltre restituiranno un manifesto con delle proposte concrete da parte della Fidae per l’anno scolastico 2021-2022.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”