Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“Insieme … ci rassicuriamo”, solidarietà, salute e sicurezza. Una UdA per la Primaria per aprirci agli altri

WhatsApp
Telegram

a Giornata Internazionale della Solidarietà Umana è stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2005 come iniziativa nella lotta contro la povertà e per promuovere, efficacemente, la solidarietà tra tutti gli esseri viventi del pianeta, specialmente in questo XXI secolo delle forti migrazioni.

La Giornata Internazionale della Solidarietà Umana è:

  • Un giorno per celebrare la nostra unità nella diversità
  • Una giornata per ricordare ai governi di rispettare i loro impegni con gli accordi internazionali
  • Una giornata per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della solidarietà
  • Una giornata per incoraggiare il dibattito sui modi per promuovere la solidarietà per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, compresa l’eliminazione della povertà
  • Una giornata di azione per incoraggiare nuove iniziative per l’eliminazione della povertà.

La sfida alla diseguaglianza crescente

La solidarietà è identificata nella “Dichiarazione del Millennio” come uno dei valori fondamentali delle relazioni internazionali del 21° secolo, in cui coloro che soffrono o beneficiano di meno meritano aiuto da coloro che ne beneficiano di più. Di conseguenza, nel contesto della globalizzazione e della sfida della crescente disuguaglianza, è indispensabile rafforzare la solidarietà internazionale.

È necessario sottolineare l’unità globale nel quadro della diversità

La celebrazione di questa Giornata Internazionale mira a sottolineare l’unità globale nel quadro della diversità tra razze e regioni. Inoltre, mira a ricordare ai governi la necessità di rispettare gli accordi internazionali, aumentare la consapevolezza sull’importanza della solidarietà umana e diffondere la consapevolezza sul rafforzamento della solidarietà tra tutte le parti per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Oltre a eliminare le sfide sociali, coltivare i valori sociali per garantire i diritti degli individui nella società e proteggerli dai flagelli sociali che si stanno diffondendo a causa di comportamenti dannosi, sia a livello individuale che sociale, oltre a incoraggiare la realizzazione di nuove iniziative per sradicare la povertà .

L’approccio integrato alla questione solidarietà

È necessario ed urgente adottare un approccio integrato basato sull’ottenimento del sostegno, la sensibilizzazione dei membri della società e l’incoraggiamento di iniziative umanitarie, poiché la Giordania soffre di una grande sfida che è la povertà, una delle sue le ragioni sono lo squilibrio tra le risorse finanziarie ed economiche disponibili e l’incremento demografico dovuto all’afflusso di profughi a seguito delle migrazioni forzate.

Politiche e iniziative necessarie per lavorare al rafforzamento dei legami di cooperazione

Necessario sarebbe prendere in considerazione la questione con i decisori politici e tutti gli organismi, le società, il settore privato e i sindacati nazionali e internazionali, la scuola e tutto il settore della formazione in particolare per quanto riguarda l’adozione delle politiche e delle iniziative necessarie per lavorare al rafforzamento dei legami di cooperazione. Far crescere i nostri figli, i nostri alunni nell’alveo della necessaria attenzione all’altro.

Le aspirazioni sociali e, principalmente umane

Necessario, inoltre sarebbe aspirare a garantire che tutti i cittadini italiani e del mondo abbiano una vita e un ambiente sociale dignitosi, adottando metodi avanzati di protezione sociale che contribuiscano ad affrontare le sfide ei rischi legati alla povertà. L’Italia, per la verità, è riuscita a implementare programmi di protezione sociale basati sull’equità e la giustizia che garantiscono l’uso ottimale ed efficace considerando le risorse disponibili, applicate con un alto livello di trasparenza e credono nei diritti dei cittadini.

L’Italia ha anche implementato una serie di programmi sociali che mirano ad aumentare le opportunità di lavoro, ridurre la disoccupazione, combattere la povertà e fornire denaro e assistenza in natura ai rifugiati e ai poveri e vulnerabili della nostra società.

La “Dichiarazione del Millennio”

Nella “Dichiarazione del Millennio” dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, 189 leader mondiali hanno identificato, come abbiamo già sottolineato sopra, la solidarietà come uno dei valori fondamentali essenziali per le relazioni internazionali nel 21° secolo: “Le sfide globali devono essere gestite in modo da distribuire equamente i costi e gli oneri in conformità con i principi fondamentali di equità e giustizia sociale. Coloro che soffrono o che beneficiano di meno meritano l’aiuto di coloro che ne beneficiano di più”. Convinta che una cultura di solidarietà e uno spirito di condivisione siano importanti per combattere la povertà e raggiungere gli otto Obiettivi di Sviluppo del Millennio, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 20 dicembre Giornata Internazionale della Solidarietà Umana. In classe si potrebbe, ad esempio, considerare il significato della parola “solidarietà”, e discutere come – e in che misura – aiuta a combattere la povertà ea raggiungere la giustizia sociale.

I temi importanti

Per celebrare questa giornata nella tua scuola si potrebbero attenzionare i temi della giustizia sociale e degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Nell’UdA “Insieme…ci rassicuriamo”, per la Primaria, le risposte alle sfide e le metodologie adeguate

L’UdA “Insieme…ci rassicuriamo” adottata dai docenti dell’Istituto Comprensivo di Palena-Torricella Peligna (diretto magistralmente dal dirigente scolastico Prof.ssa Irene Frida Vizzarri) contiene in sé una eccezionale attenzione al fenomeno della solidarietà sociale e le risposte alle sfide di questo XXI secolo con lo scopo proprio di “sviluppare la consapevolezza dell’appartenenza ad un’unica comunità umana e del dovere di contribuire alla realizzazione di un mondo più equo”.

Giornata solidarietà – Uda+percorso EdCivica cl. 5^ primaria

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur