Argomenti Archivio 2015

Tutti gli argomenti

Insegnare la resilienza e la felicità come materia curriculare

Stampa

C’è una scuola in Inghilterra dove i bambini imparano l’arte della felicità, che è materia curriculare per un’ora al giorno.

L'idea è nata dopo la morte di un genitore che aveva quattro figli alla Sacred Heart School di Tipton, una scuola elementare vicino a Birmingham. A quel punto le insegnanti hanno deciso di chiedere aiuto a Jules Mitchell, esperta di  resilienza, capacità di rispondere positivamente ai traumi. 

C’è una scuola in Inghilterra dove i bambini imparano l’arte della felicità, che è materia curriculare per un’ora al giorno.

L'idea è nata dopo la morte di un genitore che aveva quattro figli alla Sacred Heart School di Tipton, una scuola elementare vicino a Birmingham. A quel punto le insegnanti hanno deciso di chiedere aiuto a Jules Mitchell, esperta di  resilienza, capacità di rispondere positivamente ai traumi. 

La Mitchell ha organizzato un Laboratorio della Felicità, che comprendeva canzoni gioiose urlate a squarciagola, giochi di gratitudine, corsi di autostima, danza liberatoria e meditazione: gli insegnanti hanno imparato le tecniche migliori per aiutare i bimbi a stare meglio con se stessi con un training sulla felicità.

A quel punto è diventata materia curriculare nella scuola.  Uno spazio giornaliero dedicato ad attività che possano aumentare il benessere e diminuire l’ansia: canzoni, giochi e riflessioni orientati a vivere bene gestite dall’insegnante Samantha Rock, che si occupa anche di respirazione e gestione delle emozioni, di empatia, di intelligenza emotiva e di ottimismo. I corsi sono studiati per i bimbi già da piccoli e andranno dai primissimi anni della scuola di infanzia a tutta la scuola primaria.

Insegnare la Felicità: ecco l'Educazione Positiva

Insegnare ai bambini ad essere felici: un progetto a Milano

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!