Argomenti Archivio 2017

Tutti gli argomenti

Insegnare in lingua straniera, docenti ancora impreparati

Stampa

Le scuole toscane non sono tutte pronte a fare lezione in lingua straniera.

Il Clil, l’insegnamento della propria disciplina in una lingua straniera, stenta ad andare a regime, perché mancano docenti che siano preparati nella loro materia ed abbiano anche il C1 come livello di conoscenza della lingua straniera.

I docenti devono seguire due corsi per poter accedere a questo tipo di attività didattica: uno per ottenere la certificazione e raggiungere il livello (molti sono fermi al B2) e un altro per la metodologia per avere un approccio alla lezione che è completamente diverso.

Intanto dal MIUR è arrivato all’USR Toscana un finanziamento di 139.000 euro per far partire sette corsi metodologici e sei linguistici.

Stampa

“App-prendo insieme per una rete sicura” è il nuovo progetto di Eurosofia a cura del Prof. Francesco Pira. Il 4 febbraio segui la diretta