Insegnanti tecnico pratici in esubero rischiano il licenziamento

di redazione
ipsef

red – Secondo la relazione tecnica del MIUR nell’anno 2011/2012 gli ITP in esubero a livello nazionale, a seguito del riordino degli istituti tecnici e professionali attuato dal ministro Gelmini, sono 3334; di questi solo una parte potrà essere ricollocato, il resto rischia di rientrare nell’articolo 33 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

red – Secondo la relazione tecnica del MIUR nell’anno 2011/2012 gli ITP in esubero a livello nazionale, a seguito del riordino degli istituti tecnici e professionali attuato dal ministro Gelmini, sono 3334; di questi solo una parte potrà essere ricollocato, il resto rischia di rientrare nell’articolo 33 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Nella relazione tecnica citata, relativamente ai 3334 insegnanti tecnico pratici in esubero si afferma che "si tratta di personale che potrebbe non trovare immediato ed integrale utilizzo in attività di insegnamento, nemmeno nell’ipotesi che entri in vigore lo schema di regolamento sulle classi di concorso in corso di perfezionamento; trattandosi di personale non laureato, con titoli di studio tali da richiedere un corso di formazione a supporto del passaggio dalla classe di concorso attualmente ricoperta a quella che ricopriranno a seguito della riforma delle classi medesime…".

La relazione continua stimando che nell’anno 2012/2013 una parte di tali docenti, pari a 2500 unità, potrebbe risultare ancora il esubero.

Se non saranno attuati interventi al riguardo si rischia l’applicazione al personale in esubero dell’articolo 33 del decreto legislativo 30 marzo 2010, n. 165 in materia di mobilità e collocamento in disponibilità professionale dei dipendenti pubblici, con prima una sorta di cassa integrazione biennale è poi il licenziamento.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione