Insegnanti spendono il bonus 500 euro ma sulla rendicontazione il Miur non ha ancora chiarito

Stampa

I soldi del bonus di 500 euro erogato dal Miur agli insegnanti di ruolo si possono già spendere, anzi si possono spendere nel periodo 1° settembre 2015 – 31 agosto 2016, e molti docenti lo stanno già facendo. Innegabile il gap del Miur sulla rendicontazione, sulla quale non ci sono ancora indicazioni.

I soldi del bonus di 500 euro erogato dal Miur agli insegnanti di ruolo si possono già spendere, anzi si possono spendere nel periodo 1° settembre 2015 – 31 agosto 2016, e molti docenti lo stanno già facendo. Innegabile il gap del Miur sulla rendicontazione, sulla quale non ci sono ancora indicazioni.

E se alcuni acquisti in particolare quelli per hardware (che in linea generale risultano i più gettonati), sembrano non esserci particolari problematiche, perchè la ricevuta/fattura è nominale, nel momento in cui si decide di utilizzare il bonus per l'acquisto di un libro, per la visione di un film al cinema, per la visione di una mostra, i problemi affiorano, in quanto l'unico documento in mano agli insegnanti in questo caso è uno scontrino che non riporta certo il nominativo.

Inoltre, chi ha già effettuato l'acquisto, non può conoscere adesso l'esito del controllo sulla documentazione prodotta: è completamente inutile infatti consegnare in segreteria ricevute e fatture, con il rischio che queste possano andare perse.

Il Miur infatti nel decreto del 15 ottobre 2015 scriveva "Con successiva nota la Direzione Generale si riserva di fornire ulteriori elementi informativi relativi, nel dettaglio, all'attività di rendicontazione delle spese sostenute nell'a.s. 2016."

Ad oggi questi dettagli non sono pervenuti, pertanto nessuna risposta può essere fornita a chi ci chiede quale tipo di attestazione farsi rilasciare.

In compenso sappiamo che se la documentazione non risulterà conforme, o sarà incompleta o presentata oltre il 31 agosto, ovvero non presentata, la somma sarà recuperata con l'erogazione riferita al 2016/17.

Il controllo della documentazione è affidato ai revisori dei conti.

Tutto sul bonus 500 euro

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata