Insegnanti religione cattolica, Snadir: convocati al Miur il 1° agosto, chiederemo assunzione 6 mila docenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Snadir – L’ufficio di Gabinetto della ministra Fedeli ha comunicato che il 1° agosto, alle ore 15, si svolgerà l’incontro richiesto dallo Snadir/Fgu, insieme a Cislscuola e Snals, per esporre alla titolare del dicastero di viale Trastevere le legittime aspettative degli oltre 11 mila precari di religione e le problematiche emerse a seguito dell’approvazione della legge 107/2015.

Lo Snadir/Fgu chiederà al Miur di ripristinare l’organico del 70%, attivando la procedura assunzionale per i 6.000 posti disponibili, che valorizzi i titoli culturali e il servizio prestato dagli insegnanti di religione precari e affronti, alla luce del comma 131 della legge 107/2015, la situazione degli incaricati annuali che hanno svolto 36 mesi di servizio.

Il nostro impegno continua, per dare a tutti gli insegnanti di religione il giusto riconoscimento e la dignità professionale che meritano nella scuola statale italiana e superare finalmente l’inaccettabile condizione di precariato nella quale ancora si trovano migliaia di docenti.

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare