Insegnanti pagati di più: aumento stipendio fra 100 e 230 euro al mese. Ecco il piano Macron per la scuola francese

WhatsApp
Telegram

Il presidente francese Emmanuel Macron, atteso oggi in una scuola media a Ganges, a nord di Montpellier, nel Hérault, torna a parlare delle novità previste da settembre per la scuola.

Macron, infatti,  punta su tre pilastri “per portare avanti la trasformazione della scuola pubblica“, secondo l’Eliseo.

Durante il suo intervento, il presidente francese ha annunciato un aumento degli stipendi degli insegnanti compreso tra i 100 e i 230 euro netti al mese.

Inoltre, il capo dello Stato ha espresso la volontà di “riconoscere meglio e pagare meglio” gli insegnanti. La rivalorizzazione scatterà da settembre.

Aumentati anche i compensi per le missioni svolte su base volontà, che potrebbero portare la cifra totale “fino a 500 euro al mese” in più, ha detto Macron.

Il capo dello stato lo aveva detto durante un precedente intervento pubblico: la scuola cambierà in modo evidente già da settembre, con insegnanti “meglio remunerati“, allievi “più seguiti“, soprattutto in francese e matematica, “insegnanti assenti sistematicamente sostituiti“.

L’idea, secondo l’Eliseo, è quella di “cambiare la scuola per ritrovare l’ambizione di essere una delle migliori d’Europa“.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri