Insegnante sospesa, Provveditore: la mia coscienza è a posto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Provveditore di Palermo Marco Anello interviene in modo lapidario sul caso dell’insegnante sospesa per il lavoro svolto dai suoi alunni in occasione della Giornata della memoria. 

Così ha riporta ieri LaSicilia:  “In una nota ministeriale si dice che non dovrei rilasciare dichiarazioni. Altrimenti rischio un procedimento disciplinare. Se mi sono pentito di aver sospeso la professoressa? Ho agito secondo coscienza, sono convinto di aver agito secondo giustizia. Non ho altro da aggiungere“.  parole rilasciate alla Zanzara su Radio 24.

Ricordiamo che ieri è intervenuto il Sottosegretario Giuliano

Come Miur, abbiamo chiesto chiarimenti all’ufficio territoriale che ha predisposto la sanzione nei confronti della professoressa di Palermo, Rosa Maria Dell’Aria. A tal proposito si è provveduto ad incaricare gli uffici centrali del Miur per approfondire l’intera vicenda.”

Una vicenda che ha destato un notevole interesse mediatico e nella quale sono già intervenuti politici, sindacalisti, docenti, e uomini di cultura.

Al momento il Ministro non ha commentato.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione