Insegnante di Milano tra i 50 finalisti del Global Teacher Prize 2018

WhatsApp
Telegram

Comunicato Varkey Foundation – Lorella Carimali, insegnante di matematica presso il Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto di Milano, è stata selezionata tra i 50 finalisti del Global Teacher Prize 2018 della Varkey Foundation.

Alla quarta edizione, il premio ha ricevuto quasi 40.000 nomine e domande provenienti da 173 Paesi del mondo. Con 1 milione di dollari in palio, è il più importante premio internazionale volto a riconoscere il lavoro degli insegnati.

Lorella Carimali ha rinunciato a impieghi remunerativi nel settore dell’informatica per dedicarsi all’insegnamento, allo scopo di condividere la propria passione per la matematica, di cui apprezza il fascino intrinseco, e che descrive come una splendida creazione della mente umana. La sua filosofia – secondo cui la matematica è una competenza civica ed essenzialmente una forma di pensiero che consente di insegnare agli studenti a ragionare in modo logico – ha dato i suoi frutti, infatti questo entusiasmo contagioso per la materia ha consentito ai suoi studenti di raggiungere traguardi di eccellenza, e procedere con successo negli studi universitari e verso fortunate carriere professionali.

Alla base del suo successo e’ saper stimolare negli studenti una forma mentis denominata “apprendistato cognitivo”, per cui lo studio della matematica consente di sviluppare di pari passo altre competenze quali intuizione, immaginazione, proiezione, teorizzazione, deduzione, controllo, valutazione, quantificazione e capacità di misurare la sostenibilità di fatti e fenomeni.

“Sono nata e cresciuta in una casa di ringhiera di Milano ed è stata per me una delle mie più grandi fortune” – spiega Lorella Carimali. “Ho infatti imparato come la condivisione, l’unione e il confronto siano elementi importanti se non fondamentali per la crescita della nostra società. La passione per la matematica è sempre stata dentro di me e fin da piccola ho sempre desiderato fare l’insegnante. Aver preso la laurea in matematica prima e diventare poco dopo insegnante di ruolo è stato per me un grande riscatto sociale oltre a rappresentare una grande spinta motivazionale sul mio ruolo e nella mia disciplina.”
I suoi metodi innovativi prevedono la combinazione di classi di studenti e discipline diverse, includendo, a volte, le materie più svariate, come il teatro, affinché gli studenti di livello diverso possano interagire e realizzare una crescita collettiva. Uno dei risultati di queste tecniche è il miglioramento dei loro voti. Gli studenti hanno detto che questo approccio ha cambiato il loro modo di intendere la matematica, che non appare più come un semplice insieme di formule, ma come uno strumento per avvicinarsi alla realtà e semplificare la complessità del mondo attraverso il ragionamento. Lorella condivide i propri metodi tramite una serie di corsi di formazione per altri insegnanti. Inoltre si assicura che i suoi studenti imparino ad essere cittadini del mondo incoraggiandoli a prendere parte a progetti comunitari fuori dall’aula.

Il Global Teacher Prize è stato fondato per riconoscere i meriti di un insegnante eccezionale, che abbia dato un contributo notevole alla professione, e nel contempo abbia messo in luce il ruolo fondamentale che gli insegnanti rivestono nella società. Rivelando migliaia di storie di eroi che hanno trasformato la vita dei giovani, il premio punta a portare alla luce l’eccezionale lavoro di milioni di insegnanti in tutto il mondo.

I 50 finalisti includono rappresentanti di 33 paesi, e, raccontando le loro storie, la Varkey Foundation spera che il pubblico avrà la possibilità di contribuire all’appassionante dibattito sull’importanza degli insegnanti. Il vincitore sarà annunciato al Global Education and Skills Forum a Dubai, domenica 18 marzo 2018.

Sunny Varkey, fondatore della Varkey Foundation e del Global Teacher Prize, ha commentato:

“Mi congratulo con Lorella Carimali per essere arrivata tra i 50 finalisti. Spero che la sua storia sia di ispirazione per chi sogna di intraprendere la carriera di insegnante e metta in luce l’incredibile lavoro quotidiano degli insegnanti di tutto il mondo.

“Vogliamo mantenere alta l’attenzione, perché il nostro viaggio continua, e con esso l’obiettivo di riconoscere il valore dell’insegnamento, che dovrebbe essere una fra le professioni più rispettate nella società.

“Siamo rimasti sopraffatti dall’enorme sostegno che il Global Teacher Prize ha ricevuto quest’anno. Le quasi 40.000 candidature e domande che abbiamo ricevuto da ogni angolo del pianeta testimoniano i successi degli insegnanti, e il profondo impatto che hanno nella vita di tutti noi.”

I 50 finalisti prescelti saranno ridotti a 10 dal Prize Commitee, e i risultati di questa ulteriore selezione saranno annunciati nel febbraio 2018. Tra i 10 finalisti, la Global Teacher Prize Academy sceglierà poi il vincitore. Tutti e dieci i finalisti saranno invitati a Dubai per partecipare alla cerimonia di premiazione, che si svolgerà nell’ambito del Global Education and Skills Forum (GESF) domenica 18 marzo del prossimo anno, dove sarà annunciato in diretta sul palco il nome del vincitore.

Ulteriori informazioni sui 50 finalisti saranno disponibili a partire da mercoledì 13 dicembre alla pagina: http://www.globalteacherprize.org Per partecipare alla conversazione online, segui #TeachersMatter su https://twitter.com/TeacherPrize e https://www.facebook.com/teacherprize

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur