Insegnante ingabbiata ma desiderosa di spiccare il volo. Lettera

Stampa

Inviata da Epifania Stefania Conte – Salve a tutti, sono Stefania Conte insegnante di ruolo di sostegno nella scuola primaria dal 2013, anche se per mia fortuna insegno da venticinque anni.

Oggi a 48 anni, però ho maturato il desiderio di un cambiamento, non per noia ma per realizzare un sogno: insegnare alla scuola secondaria.

Ho conseguito nel 2002 una laurea magistrale in scienze dell’ educazione e ho maturato i 24 CFU.

Nel corso del mio insegnamento , ho maturato competenze in campo tanto da essere valorizzata dalla mia super Dirigente con i bonus merito ogni anno e per aver svolto la funzione strumentale nella disabilità da diversi anni..

Oggi però sono molto amareggiata e scoraggiata perché al di là delle soddisfazioni personali, riconosco che il merito e la qualità sono solo storielle personali, non hanno nessuna valenza per poter progredire nella carriera.
Per insegnare nella scuola secondaria mi richiedete altra abilitazione, non basta la competenza maturata in campo e il merito non serve?

Se poi volessi passare alla secondaria con il sostegno, non solo devo arrivare ad un altra abilitazione ma pure un TFA devo fare, con tanti soldi da spendere..

In questi anni ho svolto le funzioni con dedizione e con spirito di servizio per la mia comunità scolastica..ma devo riconoscere che posso rassegnarmi a rimanere ingabbiata.
Io invece vorrei ancora tanto spendermi per la scuola, lavorare anche con gli adolescenti, mettere in campo le mie competenze sull’intelligenza emotiva.

Lavorare nel campo dell’ inclusione portando avanti ciò in cui credo veramente l’accoglienza e il benessere.
Vi sfido , date voce a questo mio grido se ritenete che sia autentico.

Abbiamo bisogno di chi si metta in ascolto del docente che ha ancora voglia di spiccare il volo , consapevole che lo zelo e la motivazione giocano un ruolo fondamentale.

Caro orizzonte scuola, ho scritto a te perché sei così puntuale e preciso nell’informare, attento nel raccogliere richieste d’aiuto come la mia..

E io non mi arrendo aspetto di giocare la seconda stagione della mia vita per vedere altri alunni, stavolta adolescenti, protagonisti del loro percorso di crescita che li prepari al vero progetto di vita.
Io ci sono e voi siete pronti a riconoscere il merito? Sono fiduciosa

Stampa

Insegnare all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!